Salute e benessere

Obesità: persone in sovrappeso che mangiano sano non rischiano malattie cardiovascolari

Tu sei quello che mangia

0

0

0

0

0

Obesità: persone in sovrappeso che mangiano sano non rischiano malattie cardiovascolari Obesità: persone in sovrappeso che mangiano sano non rischiano malattie cardiovascolari

Uno studio avvalora il vecchio detto "tu sei quello che mangi". E’ quello pubblicato questa settimana su Plos Medicine , le persone in sovrappeso che mangiano in modo sano hanno un minor rischio di morire di malattie cardiovascolari rispetto a quelle con diete malsane. I ricercatori in Svezia hanno misurato quanto le persone si attengano a una dieta di tipo mediterraneo, che consiste in molta frutta e verdura, cereali integrali, legumi, noci, pesce e grassi insaturi come l'olio d'oliva, e hanno scoperto che coloro che hanno mangiato una dieta più sana erano a minor rischio di morte, indipendentemente dal loro peso. Per lo studio, i ricercatori hanno studiato il BMI, la dieta e la mortalità tra 79.003 adulti svedesi.

Hanno scoperto che tra gli individui in sovrappeso, quelli con le minori probabilità di morte seguivano una dieta di tipo mediterraneo. Infatti, gli individui in sovrappeso che seguivano anche una dieta di tipo mediterraneo non avevano un tasso di mortalità significativamente più alto rispetto a quelli classificati come di peso normale che seguivano anche lo stile alimentare popolare. D'altra parte, gli individui con un peso normale ma una dieta malsana avevano una mortalità più elevata. Gli autori hanno affermato che i risultati mostrano che dovremmo spostare la nostra attenzione su un'alimentazione sana, ma hanno avvertito che il sovrappeso comporta ancora rischi per la salute.

"Questi risultati indicano che l'adesione a diete sane come una dieta di tipo mediterraneo può essere un obiettivo più appropriato per evitare l'obesità per la prevenzione della mortalità generale", hanno detto gli autori. "Tuttavia, una dieta sana potrebbe non contrastare completamente la maggiore mortalità per CVD correlata all'obesità".

Non è la prima volta che la dieta mediterranea è stata collegata alla buona salute. Una ricerca pubblicata sulla rivista Translational Psychiatry nel 2018 ha rilevato che le persone che seguono una dieta mediterranea hanno tassi significativamente più lenti di accumulo di beta amiloide (Aβ) nel cervello. L'accumulo di Aβ è legato allo sviluppo della malattia di Alzheimer. E non devi essere un aderente per tutta la vita alla dieta per ottenere i benefici: seguire la dieta per soli tre anni riduce l'accumulo di Aβ fino al 60%. "Questo ci dice che mangiare una dieta mediterranea potrebbe potenzialmente ritardare l'insorgenza dei sintomi della malattia di Alzheimer di anni", ha detto all'epoca la ricercatrice responsabile Stephanie Rainey-Smith.

"Quindi, seguendo una dieta mediterranea, le persone a rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer potrebbero comprarsi qualche anno in più con i loro cari prima dell'inizio di questa terribile malattia". INFORMAZIONI LEGALI IMPORTANTI Questo articolo è di natura generale e solo per tua informazione, perché non tiene conto delle tue esigenze di salute personali o delle condizioni mediche esistenti. Ciò significa che non è un consiglio sulla salute personalizzato e non dovrebbe essere invocato come se lo fosse. Prima di prendere una decisione relativa alla salute, dovresti capire se le informazioni sono appropriate per la tua situazione e ottenere una consulenza medica professionale.

0

0

0

0

0

Dieta
Bilancia
Plos medicine
Tu sei quello che mangi
Obesita
Commenti
Obesità: persone in sovrappeso che mangiano sano non rischiano malattie cardiovascolari
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Emicrania a e dolore cronico: neuromodulatore elettrico come terapia
News Successiva
Covid 19: ci adatteremo come ci siamo adattati ad Hiv