Salute e benessere

Shampo in estate: quale usare e con che frequenza

Ecco alcuni consigli

0

0

0

0

0

Shampo in estate: quale usare e con che frequenza Shampo in estate: quale usare e con che frequenza

L’estate è la stagione perfetta per le lunghe giornate al mare, per gli aperitivi in spiaggia, le gite fuoriporta e lo sport all’aria aperta. L’estate è uno stile di vita, più che una semplice stagione. L’estate, però, può richiedere dei cambiamenti importanti al nostro stile di vita ed alle nostre abitudini.  Può cambiare, ad esempio, l’alimentazione, preferendo cibi più leggeri e freschi. Cambia il ritmo del sonno, come le ore da dedicare allo sport. Ed allo stesso modo cambia il modo di prendersi cura della propria persona. L’estate, infatti, può mettere a dura prova i nostri capelli, soprattutto se questi sono lunghi e secchi, oppure colorati. I nostri capelli sono molto sensibili alle alte temperature e nella bella stagione vengono messi a dura prova dal vento, dalla salsedine, dall’acqua di mare e dai lavaggi troppo frequenti.

Per prendersi cura dei propri capelli occorre dunque seguire alcune regole. La prima è utilizzare sempre e comunque prodotti di alta qualità, come quelli disponibili su BuyBuyFree, dove è possibile mettere a confronto prezzi e modelli in vendita sui più importanti negozi online. E non solo, chi si registra gratuitamente, può anche accedere a vantaggiose offerte e al sistema di cashback su ogni acquisto. Un modo innovativo per avere prodotti di qualità con risparmio assicurato. Ma scopriamo insieme i consigli per la cura dei capelli in estate.

Quante volte fare lo shampoo in estate - Uno dei fattori più importanti riguarda proprio la frequenza dello shampoo. In estate aumentano le ore trascorse in giro con gli amici e per questo si tende a lavare spesso i capelli, complice anche il caldo ed il sudore e le tante docce giornaliere. Secondo gli esperti, però, per prendersi cura dei propri capelli è fondamentale lavarli a giorni alterni, e non tutti i giorni. In condizioni normali è consigliabile fare uno shampoo ogni due o tre giorni. Ma se andiamo al mare ed i capelli non sono davvero sporchi, potrebbe essere sufficiente sciacquarli bene con acqua ed applicare del balsamo in modo da trattarli con delicatezza. Altro consiglio è quello di prediligere un’asciugatura al naturale, sfruttando le temperature alte ed evitando l’eccessivo utilizzo del phon che può essere molto dannoso.

Se poi non riusciamo proprio a fare a meno dello shampoo, allora è importante utilizzare prodotti delicati, leggeri ed idratanti. Si tratta di prodotti poco aggressivi realizzati con ingredienti perfetti per chi ha una cute sensibile. In questo modo riusciremo a prenderci cura dei nostri capelli senza stressarli.  Altra soluzione è quella di utilizzare shampoo e balsamo con filtri solari all’interno. Prodotti, dunque, che oltre a pulire e nutrire i capelli, li proteggono dagli agenti atmosferici.

I capelli legati - Lo sapevate che tenere i capelli legati può essere molto utile per renderli più forti? Ebbene sì, secondo gli esperti, infatti, tenendo i capelli raccolti si rovinano di meno, ma guai a tenerli legati per troppo tempo ed a scegliere l’elastico sbagliato. Questo deve essere in grado di sostenere i capelli senza tirarli troppo. Il consiglio è di optare per elastici a molla che presentano un’ottima tenuta e che allo stesso tempo non lasciano segni sulla nostra cute e non stressano i capelli.

0

0

0

0

0

Commenti
Shampo in estate: quale usare e con che frequenza
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
In aumento i nuovi casi di Coronavirus, 11 i decessi
News Successiva
Prodotti del tabacco riscaldato, OMS: Non sono innocui