Italia

Nella mobilità post-lockdown la propria auto è il mezzo più sicuro

Dopo il lungo periodo di lockdown che ci ha costretti a casa, nel...

0

0

0

0

0

Nella mobilità post-lockdown la propria auto è il mezzo più sicuro Nella mobilità post-lockdown la propria auto è il mezzo più sicuro

ROMA - Dopo il lungo periodo di lockdown che ci ha costretti a casa, nel post Covid-19 la propria vettura è nettamente percepita come il mezzo più sicuro per gli spostamenti. E’ il mezzo che il 79% e il 90% dei rispondenti al sondaggio condotto da Jaguar Land Rover ritiene garantisca maggior sicurezza e privacy per spostarsi, rispettivamente, in città e nei viaggi a media/lunga percorrenza. Un sondaggio che ha coinvolto un campione di 2.300 utenti che hanno accolto l’invito indicando le scelte di viaggio e di mobilità privilegiate oggi. In crescita anche il concetto di micromobilità sostenibile: incremento del 7% tra gli intervistati che valutano di abbinare la bici elettrica o il monopattino all’utilizzo dell’autovettura. Negli spostamenti urbani, il campione ha indicato di preferire il proprio mezzo di trasporto a quattro ruote, a scapito della fruizione dei mezzi pubblici, facendo registrare un -48% in città. In netta diminuzione anche l’utilizzo di treno e aereo, che registrano un -46% negli spostamenti a lunga percorrenza. Le seconde case e località marittime, poi, sono identificate dal 38% dei rispondenti come le destinazioni privilegiate in questa estate 2020, da trascorrere rigorosamente in famiglia. In generale, il piacere di tornare a viaggiare è l’elemento ricorrente nelle risposte.

0

0

0

0

0

Commenti
Nella mobilità post-lockdown la propria auto è il mezzo più sicuro
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Banda ultralarga, la rete neutrale e i nodi della concorrenza
News Successiva
Salta un’altra prova del motomondiale: cancellato il Gp delle Americhe