Cultura

Modica in corsa per I luoghi del cuore FAI

Decima edizione del censimento che si svolgerà dal 6 maggio al 15dicembre

0

0

0

0

0

Modica in corsa per I luoghi del cuore FAI Modica in corsa per I luoghi del cuore FAI

Modica - La Città di Modica è tra le poche ad avere ben due “pretendenti” ai “Luoghi del Cuore” FAI,  la decima edizione del censimento che si svolgerà dal 6 maggio al 15dicembre che coinvolge tutti i cittadini a votare i luoghi italiani che amano di più e vorrebbero vedere salvati, tutelati e valorizzati. Dopo che nei giorni scorsi era stata annunciata la partecipazione della Chiesetta Rupestre di S.Nicolò Inferiore, oggi è stata presentata in conferenza stampa anche la partecipazione del progetto soprannominato “La via delle Collegiate”. Tale progetto racchiude la presenza delle Chiese di S.Giorgio, S.Pietro e S.Maria di Betlem, erette a Collegiate Insigni durante il XVII secolo grazie ad una larga presenza di canonici. In loro rappresentanza erano presenti i rispettivi parroci, Padre Giovanni Stracquadanio, Frate Antonello Abbate e Don Antonio Forgione.

Per il Comune di Modica presenti il Sindaco, Ignazio Abbate e l’Assessore alla Cultura, Maria Monisteri. “Oggi questi monumenti, pur conservando intatta la loro bellezza architettonica – commenta il Sindaco -  hanno bisogno di interventi di restauro come ha dimostrato recentemente la caduta di calcinacci a S.Giorgio. Come Città di Modica abbiamo la fortuna di possedere tante di quelle bellezze che concorriamo con due diversi progetti. Non dimentichiamo, infatti, la presenza di S.Nicolò Inferiore, una importante testimonianza storica, presumibilmente costruita tra XI e XII secolo, periodo in cui la Sicilia venne riconquistata dalla cristianità, grazie ai Normanni. La “Via delle Collegiate” è un progetto che deve andare oltre questa esperienza del FAI, deve diventare una collaborazione continuata nel tempo che preveda l’esposizione permanente di tutti i tesori contenuti nelle tre Chiese per offrire una nuova prospettiva al turista.

E’ la prima volta che si uniscono le tre Chiese, superando antiche rivalità e campanilismi. Questo non può che farci crescere tutti da ogni punto di vista. L’augurio è che questa partecipazione possa smuovere l’attenzione anche a livello regionale, velocizzando quegli interventi urgenti necessari alla conservazione dei monumenti”. “Mentre S.Nicolò è già presente in graduatoria – dichiara l’Assessore Monisteri – la Via delle Collegiate entra ora in gioco. Dalla prossima settimana modicani e turisti troveranno presso l’ufficio turistico i moduli da compilare e firmare per votare per entrambi i progetti, visto che è possibile esprimere più di una preferenza.

Ci appelliamo principalmente a tutti i nostri concittadini perché votino in massa le bellezze nostrane. Sappiamo che non sarà facile visto si troveranno a concorrere nel Paese, l’Italia, più ricco di monumenti al Mondo, ma rimaniamo fiduciosi”.

0

0

0

0

0

Luoghi
Cuore
Cultura
Chiese
Commenti
Modica in corsa per I luoghi del cuore FAI
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
L'amaro miele e due mostre a Comiso: omaggio a Gesualdo Bufalino
News Successiva
Viaggio nell'area aretusea di Domenico Pisana