Politica

Ragusa, lavori a rilento e contrade dimenticate FOTO

La nota dei consiglieri Firrincieli e Federico

0

0

0

0

0

Ragusa, lavori a rilento e contrade dimenticate FOTO Ragusa, lavori a rilento e contrade dimenticate FOTO

Ragusa - L’amministrazione cittadina aveva in pompa magna consegnato i lavori per la realizzazione della rotatoria di contrada Cisternazzi, in pratica  lo svincolo per l’ospedale Giovanni Paolo II°. Lavori da realizzare in novanta giorni, ma a distanza di un mese dalla consegna, non se ne vede nemmeno l’ombra. La segnalazione è del capogruppo consiliare 5 stelle Sergio Firrincieli che consiglia “si dovrebbero evitare le passerelle e i comunicati stampa inutili in quanto il settore dei lavori pubblici è quello dove la burocrazia la fa da padrone, più che in altri comparti”. Firrincieli ricorda infatti “in data 14 maggio con comunicato dell’Ufficio stampa  si apprendeva che erano stati consegnati i lavori per la realizzazione di una rotatoria in contrada Cisternazzi, in pratica lo svincolo per il nuovo ospedale.

Adempimento svoltosi con la presenza di sindaco, assessore, presidente del Consiglio, dirigente del settore, titolare dell’impresa, progettista e direttore dei lavori, Rup. Tempo di realizzazione dell’opera 90 giorni decorrenti dalla firma del verbale di consegna dei lavori che sarebbe stato firmato entro una settimana. Dal 21 maggio, una settimana dopo l’evento solamente mediatico, sono trascorsi 30 giorni dei 90 previsti: non ci vengano a dire, poi, che i 90 giorni non bastano. Una cattiva abitudine, del tutto censurabile quella degli annunci inutili che si aggiungono ad una lentezza nell’avvio dei progetti che contraddistingue, ormai, questa amministrazione”. Stesso discorso, aggiunge Sergio Firrincieli “per i lavori di riqualificazione di piazza del Popolo.

Siamo certi che se andiamo a cercare bene ci saranno altri inspiegabili ritardi per l’avvio di importanti opere pubbliche, come siamo anche certi che, come sempre, ci sarà la risposta pronta anche in questa occasione, che apparentemente giustifica i ritardi ma, in effetti, mette in luce, un andamento dell’amministrazione da siesta messicana, in questo e in altri settori”. Da parte sua un’altra consigliera pentastellata, Zaara Federico, lamenta invece l’abbandono di contrada Camemi sollecitando l’intervento urgente dell’amministrazione comunale e ricordando che il locdown è terminato e che nella fase 3 si dovrebbero recuperare i disagi. La Federico riporta le lamentele dei residenti della zona “non si vede un operatore a diserbare i cigli stradali da chissà quanto tempo e  la carreggiata avrebbe bisogno di essere recuperata, almeno in modo parziale.

E, poi, come se non bastasse, ci sono i soliti incivili che si lasciano andare al lancio del sacchetto, in questo caso più che sacchetto sacchi neri, dando vita a delle vere e proprie discariche abusive proprio accanto agli alberi della macchia mediterranea che punteggiano i muretti a secco. Insomma, un vero e proprio disastro rispetto a cui è necessario un intervento straordinario che sollecito l’amministrazione comunale ad effettuare visto e considerato che più avanti andiamo e più tempo ci vorrà per ripristinare il tutto. Ho raccolto le lamentele dei residenti che si dicono amareggiati per la disattenzione nei confronti della zona in cui abitano. Invitiamo la Giunta municipale a dare un segnale. E in tempi brevi”. (da.di.)

0

0

0

0

0

Incrocio
Contrada camemi
Contrada cisternazzi
Ospedale
Svincolo
Commenti
Ragusa, lavori a rilento e contrade dimenticate FOTO
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa e i problemi della sanità
News Successiva
Marina di Ragusa, sabato sera da sballo: addio alle misure anti covid