Cultura

Marcella Giulia Pace di Ragusa immortala il Green Flash: selezionata dalla Nasa

Green Flash: Sole, Luna, Venere, Mercurio.

0

0

0

0

0

Marcella Giulia Pace di Ragusa immortala il Green Flash: selezionata dalla Nasa Marcella Giulia Pace di Ragusa immortala il Green Flash: selezionata dalla Nasa

Ragusa – La Nasa sceglie la foto astronomica del giorno della maestra di Ragusa Marcella Giulia Pace.La foto inquadra e ci restituisce il «Green Flash (raggio verde)», causato da una rifrazione dei raggi solari attraverso l’atmosfera. “Ho dedicato il nome del mio sito al Green Flash (www.greenflash.photo) con la speranza di arricchirlo con quante più immagini possibile di questo raro fenomeno”. E’ quanto scrive in un post pubblicato sul suo profilo la masetra di Ragusa Marcella Giulia Pace. “E così poi è accaduto e la costa ragusana – scrive la maestra Pace - si è rivelata una postazione eccezionale per le osservazioni di questo fenomeno.

C'è voluto del tempo prima che catturassi il GF Lunare e successivamente, quello di Venere e di Mercurio. Ringrazio Dario Giannobile per avermi aiutata nell'elaborazione dello scatto del raggio verde lunare; Stefano De Rosa, Giorgia Hofer e Alessia Scarso per condividere con me quotidianamente i loro lavori, così come i mille consigli dai quali quotidianamente apprendo. Ecco cosa scrive la Nasa (APOD: Flash verde: sole, Luna, Venere, Mercurio (2020 maggio 30) con le foto della maestra di Ragusa. Green Flash: Sole, Luna, Venere, Mercurio.  Immagine credito e Copyright : Marcella Giulia Pace. Spiegazione: Segui un tramonto in una giornata limpida contro un orizzonte lontano e potresti intravedere il verde proprio mentre il Sole scompare dalla vista. Il lampo verde è causato dalla rifrazione dei raggi di luce che viaggiano verso l'occhio lungo un lungo percorso attraverso l'atmosfera.

Le lunghezze d'onda più corte rifrangono più fortemente delle lunghezze d'onda più lunghe e la separazione dei colori conferisce una tonalità verde all'ultima traccia visibile del disco solare. È più difficile vedere un lampo verde dalla Luna, per non parlare dei piccoli dischi di Venere e mercurio. Ma un telescopio o un teleobiettivo e una fotocamera possono aiutare a catturare questo esaltante risultato della rifrazione atmosferica quando i corpi celesti sono vicini all'orizzonte. Dalla Sicilia, i pannelli più importanti sono stati registrati il ​​18 marzo 2019 per il Sole e l'8 maggio 2020 per la Luna. Sempre dall'isola del Mediterraneo, i pannelli inferiori sono stati girati durante l'apparizione crepuscolare di Venere e Mercurio vicino all'orizzonte occidentale il 24 maggio. (https://apod.nasa.gov/apod/astropix.html).

0

0

0

0

0

Green flash
Nasa
Maestra
Marcella giulia pace
Venere
Mercurio
Sole
Luna
Commenti
Marcella Giulia Pace di Ragusa immortala il Green Flash: selezionata dalla Nasa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Alimentazione sana e 'consapevole', in un libro ricette per star bene
News Successiva
Fase 2, a Parma riapre la mostra di Toni Campo