Attualità

Coronavirus Ragusa, controlli su tutta la fascia costiera a Pasqua e Pasquetta

La nota del Comando Provinciale

0

0

0

0

0

Coronavirus Ragusa, controlli su tutta la fascia costiera a Pasqua e Pasquetta Coronavirus Ragusa, controlli su tutta la fascia costiera a Pasqua e Pasquetta

Carabinieri Ragusa, controlli su tutta la fascia costiera a Pasqua e Pasquetta per il contenimento del contagio da coronavirus e contro reati predatori

Ragusa- I Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa stanno svolgendo un servizio coordinato a largo raggio sulla fascia costiera. I militari dell’Arma sono dislocati in tutti i comuni costieri della fascia iblea e stanno svolgendo diversi servizi di controllo del territorio, con numerosi posti di controllo finalizzati alla verifica delle disposizioni per il contenimento del contagio. In particolare, in ossequio alle direttive impartite dalla Prefettura, sono intensificati i servizi di prevenzione sia con pattuglie in auto con i colori d’istituto che con l’ausilio del 12° nucleo elicotteri di Catania che ha fornito per i particolari controlli il supporto dall’alto.

Un importante numero di uomini contrasterà ogni forma di criminalità, soprattutto i possibili reati predatori che potrebbero verificarsi in danno delle abitazioni della fascia costiera. Il servizio rinforzato coinvolge pattuglie sia delle Stazioni Carabinieri che dei Nuclei operativi e Radiomobili ed è articolato su vari quadranti orari e su tutte le arterie stradali.

0

0

0

0

0

Carabinieri ragusa
Coronavirus ragusa
Controlli fascia costiera coronavirus ragusa
Ultime notizie coronavirus ragusa
Commenti
Coronavirus Ragusa, controlli su tutta la fascia costiera a Pasqua e Pasquetta
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Terremoto di magnitudo 3.3 nel mare tra Ragusa e Siracusa
News Successiva
Coronavirus Comiso, altro gesto di solidarietà ai tempi del Covid 19