Economia

Ragusa, rotatoria in contrada Cisternazzi

Aggiudicati i lavori

0

0

0

0

0

Ragusa, rotatoria in contrada Cisternazzi Ragusa, rotatoria in contrada Cisternazzi

Ragusa - Aggiudicati i lavori di realizzazione di una rotatoria in Contrada Cisternazzi a Ragusa. L’opera pubblica renderà più sicuro il transito veicolare in una zona in cui sono presenti diversi svincoli stradali uno dei quali serve il nuovo Ospedale di Ragusa.  Approvato l’esito delle operazioni di gara relative alla procedura negoziata, senza pubblicazione dei bando e preceduta da manifestazione di interesse, per l’affidamento del lavori di sistemazione della viabilità di contrada Cisternazzi.

Con determinazione dirigenziale n. 55 del 6 gennaio del Settore X – Contratti  infatti,   è stata dichiarata aggiudicataria di detto intervento l’impresa Antinoro Vincenzo Domenico di Mussumeli ( CL)  per il prezzo di € 232.857,01 oltre IVA al netto del ribasso offerto del 26,111% sull’importo a base d’asta di € 308.467,00. “Quella che andremo ad eseguire – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Gianni Giuffrida – è un progetto di straordinaria importanza, soprattutto per la sicurezza stradale, ritenuto dall’Amministrazione comunale una tra le opere pubbliche programmate che riveste  carattere di priorità. In contrada Cisternazzi infatti, in prossimità dello svincolo che porta al nuovo Ospedale Giovanni Paolo II,  verrà realizzata una rotatoria che disciplinerà e renderà più sicuro il transito veicolare in un zona molto transitata che presenta diversi svincoli,  uno dei quali serve proprio il nuovo nosocomio di Ragusa”.

0

0

0

0

0

RotatoriaLavoriContrada cisternazzi
Commenti
Ragusa, rotatoria in contrada Cisternazzi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Pozzallo, domani si inaugura la stazione passeggeri
News Successiva
Modica e il cioccolato Igp alla Bit 2020