Dal mondo

Luca Parmitano atterrato nella steppa del Kazakhstan

con la navetta Soyuz Ms-13

0

0

0

0

1

Luca Parmitano atterrato nella steppa del Kazakhstan Luca Parmitano atterrato nella steppa del Kazakhstan

ROMA, 6 FEB - La navetta Soyuz Ms-13 è atterrata nella steppa del Kazakhstan. Con l'astronauta Luca Parmitano dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), che porta a casa una collezione di record al termine della missione Beyond, rientrano i colleghi Christina Koch della Nasa, a bordo ben 328 giorni, e Alexander Skvortsov dell'agenzia spaziale russa Roscosmos.  Parmitano è fuori dalla capsula, appare in buone condizioni e sorride. La capsula è atterrata in posizione verticale e i tre astronauti sono stati aiutati a uscire dalle squadre di soccorso.

La prima a uscire è stata Christina Koch, della Nasa, che porta a casa il suo record di permanenza continuativa di 328 giorni; quindi è stata la volta del comandante della Soyuz Alexander Skvortsov, anche lui in buone condizioni, e poi di Luca Parmitano. I tre astronauti avranno ora bisogno di riprendersi dal viaggio di rientro, sempre molto faticoso. Dopo la separazione dalla Stazione Spaziale Internazionale, la navetta ha percorso due orbite e ha cominciato la manovra di rientro.

0

0

0

0

1

Luca parmitanoAtterratoSteppa kazakhstanNevatte esa
Commenti
Luca Parmitano atterrato nella steppa del Kazakhstan
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Virus, oltre 560 i morti e 28mila contagiati
News Successiva
Virus, 35 italiani su nave bloccata in Giappone