Cultura

Francesco Cusa a Modica

Al Caffè Letterario Quasimodo

0

0

0

0

0

Francesco Cusa a Modica Francesco Cusa a Modica

Sarà dedicato all’artista catanese Francesco Cusa il IX appuntamento del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura il prossimo 8 febbraio nel quadro della Stagione culturale 2019-2020 del circolo culturale modicano. La serata, che sarà coordinata dalla poetessa Antonella Monaca, vedrà la presentazione del libro di Cusa dal titolo "Il surrealismo della pianta grassa”, edito da Algra Editore.  La serata, che vedrà il saluto dell’Editore Alfio Grasso, si snoderà in una conversazione con l’autore a cura del Presidente del Caffè Quasimodo, Domenico Pisana, e sarà arricchita dalla voce recitante di Alice Ferlito, nonché da intermezzi musicali. “Francesco Cusa, batterista, compositore e scrittore, afferma Domenico Pisana, ha conseguito la Laurea al DAMS di Bologna nel 1994.

Ha collaborato con artisti provenienti da varie parti d’Italia e il suo percorso artistico lo ha portato a suonare, negli anni, in Europa, America, Asia e Africa. Da sempre interessato all’interdisciplinarità artistica, è anche scrittore di racconti, romanzi e poesie ed ha pubblicato diversi articoli di musicologia e di critica cinematografica presso molte riviste specializzate. Nel corso della sua carriera ha realizzato numerosi lavori di creazione e sonorizzazione di musiche di film, teatrali, letterari, di danza e di arti visive. La sua presenza a Modica, nell’ambito di un suo tour, prosegue Pisana, sarà un vero momento di confronto su tematiche poetiche, narrative, artistiche e musicali, essendo l’ autore uno scrittore versatile che sa leggere la storia con occhio critico e lucida capacità di analisi”.

0

0

0

0

0

Francesco cusaSabato letterarioCaffe quasimodoSabato letterario modica
Commenti
Francesco Cusa a Modica
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa: la città aurea
News Successiva
Vittorio Sgarbi a Noto omaggia il Gruppo di Scicli