Cioccolato

Modica, presentata ChocoModica 2019: edizione ricca di eventi

Stamattina a Palazzo San Domenico

L’edizione 2019 di ChocoModica ha accesso ufficialmente oggi i motori. In conferenza stampa a Palazzo S.Domenico sono stati presentati i particolari più importanti che contraddistinguono quella che sarà una grande celebrazione del primo “compleanno” del riconoscimento IGP.

Non nasconde un pizzico di emozione il Direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto, quando parla di questa particolare ricorrenza: “La scorsa edizione avevamo appena ottenuto, unici al Mondo, il riconoscimento. Dal mese di giugno ad oggi abbiamo esportato oltre 3 milioni e mezzo di barrette “marchiate” e ognuna di loro rappresenta un’ambasciatrice di Modica nel Mondo”. Un prodotto unico come il claim concepito dall’agenzia di comunicazione Vsivo di Giovanni Di Stefano che ha così spiegato la scelta: “Unico perché è l’unico cioccolato IGP al Mondo, unico perché non ha eguali nel suo genere, unico come la Città che rappresenta perché Modica è unica”. Sobrio e lineare il logo scelto, la barretta marchiata IGP che racchiude cioccolato, barocco, storia e cultura.

Sarà l’edizione più green della storia, grazie al progetto “Co2Zero” che prevede la piantumazione di 40 alberi a S.Giuseppe U Timpuni. Sempre in ottica di rispetto ambientale sarà tagliato drasticamente il consumo di carta grazie alla scelta proposta da Vsivo e condivisa dall’organizzazione di puntare ad una comunicazione prevalentemente social e digitale, limitando manifesti, cartelloni e brochures. Da qui la presenza di vari totem elettronici lungo il percorso che potranno essere consultati in qualsiasi momento per scoprire tutte le sfumature di ChocoModica. Tra di esse spicca sicuramente il rosso grazie alla presenza della Ducati. Giuseppe Pisana, uno dei leader del movimento ducatista siciliano, curerà una straordinaria esposizione monomarca di moto all’interno dell’atrio comunale. E domenica 8 dicembre maxi raduno regionale di ducatisti che, grazie ad uno speciale pass, potranno arrivare fin dentro il cuore dell’evento.

Tra le altre novità di quest’anno il 1° meeting dei bersaglieri la cui fanfara risuonerà per le strade del centro storico, “Manidoro”, prima edizione della fiera del ricamo nei locali della Società Operaia e ChocoBuskers, gli artisti di strada che animeranno la visita di grandi e piccini. Sono invece gradite conferme la rassegna cinematografica “Cineciok”, dedicata quest’anno al Principe della risata, il grande Totò, con ospite d’onore proprio la nipote dell’indimenticato attore partenopeo, “ChocoMoBook”, rassegna letteraria che prevede la presentazione di sette libri alla presenza degli autori, “Quando la banda passò”, raduno bandistico regionale, ChocoFumetti e l’esposizione di Bonsai a cura del Bonsai Club Contea di Modica. Se l’anno scorso grandi e piccini rimasero conquistati da Pinocchio, quest’anno sarà la vola di un altro grande classico, Cappuccetto Rosso, che farà sorridere e riflettere su tante problematiche che riguardano il mondo dell’infanzia. L’allestimento sarà curato da Matt’officina. Un ruolo come sempre fondamentale sarà quello ricoperto dal cartellone di spettacoli.

L’organizzazione ha spiegato come un grande nome della musica italiana, idolo di tantissimi ragazzi con milioni di followers stia per ufficializzare la sua presenza sul palco principale di ChocoModica. In attesa dell’ufficializzazione si sa per certo che ci sarà tanto cabaret grazia al duo “Matranga & Minafò” e ai “Falsi d’autore” ma anche tanta musica. La novità più significativa risiede nella creazione di alcune “oasi sonore”, ognuna espressione di un genere musicale diverso dove si esibiranno dal vivo contemporaneamente diverse band. A chiudere la conferenza stampa, alla quale hanno partecipato anche Assessori e Consiglieri Comunali, il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate: “Voglio innanzitutto ringraziare tutta la squadra che ha cominciato già da tempo a lavorarci su. Sappiamo come gli occhi di tutti saranno puntati su Modica in quei tre giorni e vogliamo fortemente che ogni singolo visitatore torni a casa soddisfatto. Il passaparola è la comunicazione più importante, visto che ogni visitatore soddisfatto tornerà e porterà amici e parenti con se.

Questa edizione di ChocoModica è particolarmente significativa per il Comune di Modica perché siamo finalmente arrivati all’obiettivo che ci eravamo prefissati: l’autofinanziamento. Grazie ai tre progetti approvatici dagli Assessorati alle Attività Produttive e all’Agricoltura, grazie al sostanzioso aiuto della Camera di Commercio riunita Catania – Siracusa – Ragusa e al sempre prezioso sostegno dei privati che credono nella manifestazione, Conad, Sais e Avimecc solo per citarne alcuni, la manifestazione è riuscita ad autofinanziarsi senza gravare sulle casse comunali”.