Benessere

Dieta per sindrome del colon irritabile contro meteorismo

Ecco alcuni alimenti vietati

La dieta per la sindrome del colon irritabile prevede il consumo di alcuni alimenti che combattono il meteorismo, il gonfiore e i dolore addominale. Per prima cosa la dieta per l’intestino irritabile prevede il divieto di legumi, di alcune verdure a foglia larga e di alcune bevande.

La sindrome del colon irritabile è uno dei disturbi gastrointestinale più diffuso. Tra i sintomi più diffusi ci sono dolori addominali, gonfiore e meteorismo e irregolarità intestinale: alcuni soggetti lamentano costipazione, altri diarrea, altri entrambe. La dottoressa Beatrice Salvioli, gastroenterologa di Humanitas, elenca alcune raccomandazioni. Oltre a fare attenzione al tipo di alimento ingerito bisogna anche evitare pasti abbondanti e bevande zuccherate o gassate. A quest’ultime bisogna preferire acqua a temperatura ambiente o tisane. Ecco una lista di alimenti fermentabili “proibiti” per chi soffre di sindrome del colon irritabile: frutta: mango, anguria, susine, pesche, mele, pere, nashi (o pera-mela); Frutta secca: pistacchi e anacardi; Verdura: asparagi, cipolla, aglio, porri, asparagi, barbabietola, cavolo verza, mais dolce, sedano; latte e suoi derivati: yogurt, formaggi a pasta molle, crema pasticcera e gelato; Ancora, legumi, cereali come segale, grano, quindi pane, pasta e biscotti.

Ora vediamo quali sono gli alimenti che hanno più basso contenuto: frutta: banana, arancia, mandarino, uva, melone; frutta secca: mandorle (massimo 10 pezzi), semi di zucca; Verdura: zucchine, lattuga, pomodoro, cetrioli, carote, erba cipollina, fagiolini; Ancora, carne, pesce, pollo, tofu, formaggi a pasta dura e prodotti caseari senza lattosio; avena riso, quinoa, prodotti senza glutine. E’ ovvio che bisogna comune farsi dare precise indicazioni dal medico o dal nutrizionista anche perché dietro questi sintomi potrebbe nascondersi la sensibilità al glutine o altre patologie più importanti. Come facciamo sempre nelle diete e negli articoli di salute pubblicati sul nostro sito raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista prima di seguire qualsiasi regime alimentare dietetico soprattutto se si nsoffre di patologie importanti come diabete o ipertensione e non solo.