Benessere

Dieta delle patate per dimagrire subito 2 kg: menù

E' una dieta lampo

La dieta delle patate lesse può far dimagrire fino a 2 kg i 3 giorni. Si tratta di una dieta lampo che non può essere seguita da tutti in quanto molto restrittiva. La patata è la protagonista assoluta della dieta e si po’ scegliere tra la patate gialla, rossa o viola.

Durante la dieta bisogna bere molta acqua e nella singola giornata si possono mangiare fino a sei patate grandi o dieci di piccolo o medio taglio. Ma vediamo in un esempio di menù cosa si mangia nella dieta delle patate lesse per dimagrire 2 kg. Colazione: due piccole patate lessate con la buccia, schiacciare e mangiare insieme con yogurt naturale. Metà mattina: succo centrifugato fresco di una patata, una carota, un gambo di sedano, un poco di prezzemolo. Pranzo: patate lessate con la buccia, condite con poco olio, aglio e prezzemolo (ma senza aggiunta di sale se si desidera un effetto drenante, diuretico e dimagrante); mangiarne a sazietà. Merenda:come a metà mattina. Cena: zuppa di patate, cipolle e carote, condita come a pranzo; oppure purea di patate, però preparata senza aggiunta di latte o formaggio ma con solo brodo di verdure. Le patate sono spesso escluse dalle diete a basso indice glicemico, in quanto si ritiene che possiedano un'alta quantità di glucidi.

In realtà l'indice glicemico delle patate varia in maniera considerevole a seconda della loro varietà (patata a buccia rossa, a pasta bianca, eccetera), della loro origine (zona di coltivazione), della preparazione (metodo di cottura, se consumata fredda o calda, in purè, a tocchetti o intera ecc.), e degli altri cibi con cui si accompagna (salse ricche di grassi o ad alto contenuto proteico). Le patate portano benefici importanti, non a caso la qualità viola è presente anche nella lista degli alimenti della dieta smarfood, che protegge l’organismo, mantenendoci giovani e sani più a lungo. Grazie al buon contenuto di fibra, la patata è in grado di ridurre l’assorbimento di grassi, zuccheri e colesterolo, stimolando al contempo l’attività intestinale e svolgendo un notevole effetto saziante.

Il contenuto di vitamina C (anche se, essendo termolabile, viene in parte perso con la cottura) fa della patata un importante alleato per la salute della pelle, dei muscoli e delle ossa: “la vitamina C, inoltre, favorisce l’assorbimento del ferro di origine vegetale ed è un potente antiossidante”, specifica la nutrizionista. Questi tuberi, contengono, inoltre, un perfetto rapporto sodio- potassio. L’intervistata ci spiega, infatti, che “sono ricche di potassio, utile al buon funzionamento di cuore, apparato circolatorio, e muscoli, e povere invece di sodio che sappiamo essere, in quantità eccessive, nemico della salute, in modo particolare dell’apparato cardiovascolare e dei reni”.