Economia

Rifiuti, nascono i mini impianti per il compost a chilometro zero

Fiera della Green e Circular

RIMINI - Alla XXIII edizione di Ecomondo, la fiera della green e circular economy in corso a Rimini, Acea ha presentato i suoi progetti per un Paese piu' sostenibile.

Tra questi lo SmartComp, ovvero il compostaggio a chilometro zero Finalizzato allo sviluppo del compostaggio diffuso, lo SmartComp e' un progetto, realizzato in collaborazione con Enea e Universita' della Tuscia, rivolto alle grandi utenze (centri commerciali, mense, aeroporti e stazioni) che hanno necessita' di gestire grandi quantita' di rifiuti organici. Grazie all'utilizzo di mini-impianti di compostaggio, forniti da ACEA e dotati di una rivoluzionaria tecnologia sensoristica, sara' possibile trasformare direttamente in loco i rifiuti umidi in compost tramite un processo aerobico che in circa 90 giorni produce fertilizzante di qualita' pronto per l'utilizzo. L'obiettivo dell'Azienda e' l'installazione di 250 SmartComp entro il 2022 per realizzare in maniera diffusa un sistema dalla capacita' di 25mila tonnellate l'anno - pari a quella di un impianto localizzato che gestisce rifiuti organici prodotti da una citta' di 250mila abitanti -, con un risparmio del 30% circa sui costi di gestione e una rilevante riduzione delle emissioni di gas serra dovuta all'eliminazione del trasporto rifiuti su gomma.

(ITALPRESS)