Politica

Modica, maggioranza procede per la sua strada senza ascoltare cittadini

La nota del gruppo consiliare Modica2038, Fratelli d'Italia e Pd

Modica, la maggioranza procede per la sua strada, senza ascoltare i cittadini. E’ quanto sostengono i gruppi consiliari Modica2038, Fratelli d’Italia e Pd, dopo l’ultima seduta del Consiglio comunale tenutasi a Modica lo scorso 31 ottobre.

Approvata il 31 ottobre, nella seduta di rinvio del consiglio comunale del 29, un'importante variazione dell'assetto delle società partecipate, con particolare riferimento alla SPM.In appena 24 ore viene inserito il punto all' ordine del giorno, costringendo il Consiglio comunale ad una approvazione d'urgenza. I consiglieri di minoranza Agosta, Cavallino e Spadaro, protestano abbandonando l'aula. "La maggioranza espropria continuamente il Consiglio Comunale delle sue prerogative, è l'ennesimo insulto alle istituzioni ed ai cittadini. - dichiarano i consiglieri di Modica 2038, Fratelli d'Italia e del PD -L'approvazione di un provvedimento così importante per i lavoratori e per la città, è stata presa in tutta fretta, senza consultare i diretti interessati, né i loro rappresentanti sindacali.

Non ci opponiamo al provvedimento in sé, ma al metodo utilizzato per la sua adozione. Questa Amministrazione e la maggioranza in consiglio manifestano la loro pochezza e scarsa cultura politica".