Viabilità

Ragusa, Cub Trasporti: rilancio mobilità ferroviaria

A margine della conferenza stampa

Ragusa Cub Trasporti: rilancio mobilità ferroviaria. A margine della conferenza stampa con cui il sindaco Cassì e l’assessore Giuffrida hanno illustrato i progetti per la riqualificazione dello scalo merci e dei finanziamenti per la realizzazione della metropolitana di superfice, la Cub Trasporti, che ha espresso grande soddisfazione per queste notizie, ha voluto anche affrontare la situazione del trasporto ferroviario in generale.

Nella nota a firma di Pippo Gurrieri, coordinatore provinciale della Cub Trasporti, si legge infatti “la conferenza stampa ha affrontato anche la questione dell’acquisizione da parte del comune dello scalo merci alto, su cui sussistono tante idee, ed una in particolare prevede la realizzazione di una moderna stazione di autobus, facendo diventare il sito ferroviario il vero polo della mobilità cittadina e provinciale. Noi che abbiamo lavorato per anni in questo scalo, mentre giudichiamo positivo l‘operato dell’amministrazione, alle cui decisioni abbiamo dato il nostro modesto contributo, non possiamo non esprimere la nostra amarezza per un progetto che sancisce, nostro malgrado, la fine del trasporto merci su treno a Ragusa.

A causa delle decisioni prese a Roma, infatti, le infrastrutture cargo in Sicilia sono state smantellate nei primi anni di questo secolo, a prescindere se erano funzionanti, com’era il caso dello scalo ibleo. Contro quella decisione lottammo con tutte le nostre forze, ma perdemmo, come in tante altre circostanze. Rimaniamo convinti che spostare il trasporto merci su rotaia comporterebbe vantaggi sia in termini ecologico-ambientali (oggi innegabili e primari) oltre che in sicurezza stradale, e riteniamo tale prospettiva meritevole ancora di essere perseguita. Ma la storia non la determinato solo noi, e ben venga intanto il rilancio del sito dell’ex scalo merci al servizio della città di Ragusa.

Nel corso della conferenza stampa abbiamo annunciato come anche l’iter per l’apertura del Museo ferroviario Ibleo intitolato a Michele Scrofani, stia procedendo, ed è imminente la firma del contratto con Ferservizi per l’acquisizione di tre locali ubicati al primo binario della stazione di Ragusa. In questo riscoprire le potenzialità delle ferrovie e dell’ambiente ferroviario, vogliamo inserire una rivendicazione che riteniamo adesso prioritaria: la riapertura della linea Siracusa-Ragusa-Gela-Caltanissetta la domenica e i festivi. Un obiettivo che sancirebbe la fine di una ingiusta penalizzazione per questo territorio, e darebbe un vero impulso al traffico ferroviario per i flussi pendolari e turistici”(da.di.).