Salute

Pressione alta, mangiare noci abbassa pressione sanguigna

Lo dice uno studio dell'Università della Pennsylvania

Pressione alta, mangiare noci abbassa pressione sanguigna. E’ quanto sostiene uno studio condotto dall’università della Pennsylvania e pubblicato sul Journal of American Heart Association.

Secondo i ricercatori il consumo di noci aiuta la riduzione della pressione del sangue, in particolare in quelle persone già a rischio di malattie cardiovascolari. Nel corso di alcuni test, i ricercatori hanno scoperto che quando i pazienti mangiavano noci intere ogni giorno e al contempo abbassavano la quantità di grassi saturi, la loro pressione arteriosa cominciava ad abbassarsi. Le motivazioni che hanno spinto ricercatori ad analizzare le noci nel contesto della pressione sanguigna sono spiegate da Alyssa Tindall, studentessa dell’università della Pennsylvania che ha redatto lo studio insieme alla professoressa Penny Kris-Etherton: “Le noci contengono acido alfa-linolenico – ALA – un omega-3 vegetale che può influenzare positivamente la pressione sanguigna. Volevamo vedere se l’ALA fosse il principale contributo di questi benefici salutari o se fosse un altro componente bioattivo delle noci, come i polifenoli: abbiamo progettato lo studio per verificare se questi componenti avessero benefici addizionali”.

I dati emersi dai test hanno mostrato che le noci rappresentano un buon sostituto per il grasso saturo in particolare per quanto riguarda il sistema cardiovascolare. Quando i partecipanti mangiavano noci intere, vedevano benefici maggiori rispetto a quando consumavano una dieta con un profilo simile, in particolare per quanto riguarda gli acidi grassi. Ciò dimostra che sono diversi i composti benefici all’interno delle noci che fanno bene alla pressione sanguigna, non solo gli acidi grassi che vanno a sostituire i grassi saturi di un’alimentazione senza noci.