New York

Primo sì del congresso Usa alla procedura di Impeachment per Trump

Con 232 favorevoli e 196 contrari

NEW YORK (STATI UNITI) - La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato il primo si' alla risoluzione per l'impeachment ai danni del presidente Donald Trump, con 232 favorevoli e 196 contrari.

A votare a favore l'intero gruppo dei Democratici, con due defezioni: i deputati Jeff Van Drew (New Jersey) e Colin Peterson (Minnesota), che hanno votato per il no. Compatto il gruppo dei Repubblicani (196), che si e' espresso in modo contrario alla risoluzione che formalizza l'indagine di impeachment. A favore l'unico deputato indipendente della Camera, Justin Amash del Michigan, ex repubblicano trasferitosi nel gruppo degli indipendenti negli scorsi mesi. "La piu' grande caccia alle streghe nella storia americana", ha subito twittato il presidente Donald Trump, pochi secondi dopo il voto sulla risoluzione, che apre le audizioni nelle commissioni al pubblico e permette la pubblicazione delle prove che le commissioni saranno in grado di raccogliere nei prossimi mesi.

"Non siamo qui per una avviare un procedimento di parte. Ci sono prove evidenti a sostegno del fatto che il Presidente Trump possa aver violato la Costituzione", ha motivato il suo voto Jim McGovern, democratico del Massachussetts e chairmain della commissione Rules Committee.

(ITALPRESS)