istat

Crescita lenta per il Pil, nel terzo trimestre su base annua

Con una percentuale del + 0,3%

ROMA - Nel terzo trimestre l'Istat stima che il Prodotto Interno Lordo sia aumentato dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,3% su base annua.

Il terzo trimestre ha avuto due giornate lavorative in piu' rispetto al trimestre precedente e una giornata lavorativa in piu' rispetto al terzo trimestre del 2018. La variazione acquisita per il 2019 e' pari a +0,2%. "Un'estate fredda, anche per il turismo, certifica la stagnazione italiana. I dati sul III trimestre confermano la frenata quasi totale della nostra economia, sostanzialmente ferma da inizio 2018: il dato tendenziale di +0,3% non basta infatti a fare invertire la rotta", commenta Confesercenti.

"La situazione della nostra economia si inserisce in un contesto globale di rallentamento, condiviso da tutte le maggiori aree dell'economia mondiale ed europee, a partire dalla Germania. Emerge pero' sempre piu' chiaramente che la debolezza della congiuntura italiana e' specifica. Anche il flusso di turisti in vacanza nel nostro Paese - dopo un triennio di crescita - quest'estatate si e' fermato, e pure i consumi danno segnali di frenata: ad ottobre il tasso di inflazione si e' fermato allo 0,3%, a testimoniare la situazione di sostanziale stop dei consumi interni", sottolinea Confesercenti.

(ITALPRESS)