Arte

Prima Biennale Internazionale a Ragusa Ibla

Con arte, danza e spettacolo

Ragusa Ibla, inaugurata con un boom di presenze la prima Biennale Internazionale d’arte della Omniarteventi di Catania. Arte, danza, spettacolo, musica, hanno illuminato l’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla in occasione dell’inaugurazione, lunedì sera, della “I Biennale Internazionale d’Arte di Ragusa Ibla”, organizzata dal Centro Studi OmniArtEventi di Catania, presidente Salvo Luzzio, e dal direttore artistico per la provincia di Ragusa, Maestro Giovanni Pace.

Un’esplosione di colori, un perfetto connubio tra l’arte scultorea, pittorica e fotografica e, insieme, la musica e la danza. A tagliare il nastro l’assessore al Bilancio e all’Istruzione Giovanni Iacono del Comune di Ragusa e la madrina della serata, il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari, l’on. Giorgio Assenza, deputato Ars. Insieme al presidente Luzzio e al Maestro Pace, ad inaugurare e la mostra Don Innocenzo Mascali, parroco della chiesa S. Maria delle Stelle di Comiso che ha dato la sua benedizione. Ad assistere al vernissage moltissimi amanti ed amatori dell’arte provenienti da ogni parte della Sicilia per ammirare le opere dei 57 artisti le cui opere saranno esposte fino a domenica 27.

Note critiche e conduzione a cura della giornalista Valentina Maci. Lunedì sono stati inaugurati, in contemporanea, anche i numerosi eventi collaterali che vedranno questa settimana musicisti, letterati, e poeti sul palco dell’auditorium di Ragusa Ibla. Incantevoli i balli in costume d’epoca dell’associazione, della Maestra Lucia Siragusa, “Danzando l’Ottocento” di Catania anticipate dal monologo dell’attrice Rita Micalizzi. I premi sono stati consegnati dal presidente e dal direttore della OmniArtEventi: all’associazione “Danzando l’Ottocento della Maestra Lucia Siragusa”, al Maestro Agatino Scuderi e a Gloria Pafumi per la performance di chitarra classica; agli studenti e ai docenti (Prof. Silipo, Prof. Cassarino, Prof. Monteleone) dell’Istituto Superiore Paritario Alberghiero “G. Bufalino” di Comiso che ha, con maestria e cura, organizzato ed offerto il buffet del vernissage, a ritirare la targa il coordinatore scolastico dell’Istituto, prof. avv. Marco Salibba; al coro Mariele Ventre di Ragusa la cui esibizione è prevista per questa sera alle 19; al poeta Rosario Marzo responsabile del recital poetico di venerdì 25 e al Maestro di chitarra Giuseppe Scuderi che con il soprano Muriel Giannini si esibiranno nella stessa occasione con il loro duo “Estralita”.

Targa ricordo anche al dott. Rosario Taranto che giorno 26 presenta il libro “Il Carmelo a Comiso. Recupero della Memoria” con la giornalista Valentina Maci. Omaggio anche al "Duo di flauti", che si esibirà il 26, del Prof. Giovanni Giaquinta e di Andrea Adamo, dell'IIstituto Superiore" G. Verga" di Modica. Domenica 27 si terrà, invece, il finissage previsto per le ore 18 durante il quale è si svolgerà la performance della scuola di tango argentino diretta da Gianni e Gianna Criscione di Ragusa anticipata dal recital della poetessa greca Ioanna Leone (Leontari) che reciterà la sua composizione “Balla con Me”. La mostra è visitabile con ingresso libero tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 21.00.