Roma

Confapi: creare un ponte tra ricerca, università e imprese

Senza ricerca non c'è innovazione

Confapi: creare un ponte tra ricerca, università e imprese. "Senza ricerca non c'e' innovazione, ma non c'e' ricerca senza industria. Oggi l'Italia soffre la concorrenza di altri continenti e paesi piu' giovani e con sistemi di produzione, mercato del lavoro e relative tutele, completamente differenti dai nostri.

Competere in velocita' e volume di produzione appare impossibile: saranno sempre piu' veloci di noi. Ma, dalla nostra parte abbiamo la storia, la tradizione, l'abilita', la creativita' per superare questo gap". Lo ha detto il presidente di Confapi Maurizio Casasco, intervenuto questa mattina a "Patto per la ricerca", l'incontro organizzato alla Camera dei Deputati dal MIUR e dal ministro dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti che ha posto l'attenzione sulla necessita' di modificare il modo di fare economia in Italia per creare innovazione e sviluppo sostenibile.

"Tuttavia - ha aggiunto - dobbiamo unire le nostre forze per innovare non solo i sistemi di produzione, come in parte si sta gia' facendo grazie agli incentivi e alle agevolazioni legate al Piano Impresa 4.0, ma soprattutto i nostri prodotti. Dobbiamo tracciare un sentiero comune che ci permetta di lanciare brevetti e prodotti innovativi". "A tal proposito, Confapi da sempre promuove la sinergia tra Universita' e i Centri di ricerca pubblici e privati e il mondo dell'industria: occorre che lo stretto legame con il mondo della ricerca si tramuti in un vero e proprio progetto industriale sistemico che nel nostro Paese manca da piu' di 30 anni", ha detto ancora Casasco.

(ITALPRESS)