Cultura

A Ragusa l'anima anarchica di Fabrizio De Andrè con Sicilia Libertaria

Celebre l'anima anarchica di De Andrè

Sicilia libertaria ricorda l’anima anarchica di Fabrizio De Andrè. Con la presentazione del libro ‘Che non ci sono poteri buoni’ di Paolo Finzi, redattore di “A rivista anarchica” i libertari di Ragusa, raccolti intorno all’Associazione Culturale Sicilia Punto L rendono omaggio all’anima anarchica di Fabrizio De Andrè.

La presentazione del libro si terrà mercoledì 23 ottobre alle 18 presso il Centro Servizi Culturali di via Diaz 56. Presente l’autore Paolo Finzi, amico di DeAndrè, che a sua volta è stato fedele lettore e sostenitore di “A”, rivista che ha editato il libro. Questo raccoglie interventi su Fabrizio De Andrè apparsi nel corso degli oltre 40 anni di vita della rivista; oltre allo stesso Faber, vi appaiono contributi di Dori Grezzi, Stefano Benni, Andrea Gallo, Romano Giuffrida, Franco Grillini, Mauro Macario, Gianna Nannini, Mauro Pagani, e tanti altri. Numerosi documenti e immagini fanno da corredo al pregiato volume. Si coglie così, attraverso gli scritti di amici, compagni, esperti, il pensiero libertario del cantautore genovese, sempre dalla parte degli esclusi, delle vittime sociali, degli oppressi, acuto contestatore dei privilegi e dei privilegiati, delle guerre e delle ipocrisie, poeta degli ultimi. Oggi più che mai attuale. (daniele distefano)