La Tech esclusa dalla gara d'appalto

Raccolta rifiuti, Vittoria ad una svolta

Il commento di Francesco Aiello

Vittoria ad una svolta nell'ambito della raccolta dei rifiuti in città. A commentare l'esclusione della Tech dalla gara d’appalto gestita da UREGA è Francesco Aiello che parla di un passaggio importante verso la legalita’ nell’affidamento della raccolta dei rifiuti a Vittoria.

"Come unica partecipante, la ditta era quasi certa di ottenere l’affidamento dei lavori: ma la loro offerta e’ stata smontata dalla valutazione accurata della Commissione. E’ un primo, grande atto di rottura col passato, non solo sul terreno specifico della Raccolta differenziata a Vittoria, un passato che ha pesato nei processi degenerativi e collusivi della vicenda amministrativa , con esiti dirompenti nella vita della citta’. Si gira pagina. Bisognera’ ora che da questa storia si rilevino tutti i segnali evidenti della spartizione del territorio siciliano tra gruppi di potere molto contigui con le realta’ mafiose della Sicilia.

Come e’ possibile infatti che a partecipare come unico concorrente partecipante a una gara di quasi 50 milioni di euro per 7 anni, partecipi una sola ditta?" "Questo profilo e’ tutto da sondare e questo certamente non possiamo essere noi a farlo, dichiara ancora Francesco Aiello, ma le Istituzioni Antimafia e la Magistratura".