Lavoro

Donne e lavoro, eterno problema ancora irrisolto: è assurdo

Eterno problema di conciliare l'attività lavorativa con l'essere mamma e donna

Le donne e il lavoro, l'eterno problema di conciliare l'attivita' lavorativa con l'essere mamma e donna. E' assurdo in un Paese come l'Italia che vede ai vertici delle aziende ancora solo uomini e che non riesce ad assicurare le pari opportunita' tra lavoratori e lavoratrici.

Se n'e' parlato in occasione dell'incontro "Innovazione e' cooperazione al femminile", organizzato a Roma da Confcooperative. "In questi anni abbiamo fatto un lungo percorso, abbiamo condiviso un sogno quello che i cooperatori sociali definivano una utopia, avremmo voluto fare di piu' ma abbiamo la consapevolezza che mettere in moto certi percorsi e' difficile", ha detto il presidente di Confcooperative, Maurizio Gardini, rivolgendosi alla platea di donne presenti nella sala insieme al ministro delle Pari Opportunita' e della Famiglia, Elena Bonetti.

"Sogno una stagione in cui non ci sara' piu' la quota del 30%, una stagione in cui non ci saranno piu' le quote perche' saranno diventate un diritto naturale", ha aggiunto Gardini. Per il ministro Bonetti "Il tema delle pari opportunita' e' uno dei grandi obiettivi che ci si e' dato da qui al 2030", "non e' piu' il tempo di una donna che deve essere tutelata", anzi "va invertita la tendenza della scarsita' di presenza delle donne nel mondo del lavoro", ha sottolineato, "bisogna difendere i diritti della donna nel mondo del lavoro e dobbiamo far si' che la presenza femminile sia vista come un plus, un valore aggiunto".

(ITALPRESS)