Benessere

Dieta delle arance rosse combatte obesità e fa dimagrire?

Ecco lo studio pubblicato sul Journal of Obesity

Dieta delle arance rosse combatte l'obesità e fa dimagrire? L’arancia rossa è da sempre nota come un frutto che fa bene alla salute poiché ricco di vitamina C, A, B1 e B2. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Obesity bere il succo di arancia rossa aiuta a dimagrire e combatte l’obbesità.

Lo studio ha messo in evidenza come bere mezzo litro di spremuta di arance rosse al giorno non solo non fa ingrassare, ma sembra sia in grado di ridurre il grasso addominale, quello più pericoloso per il rischio cardiovascolare. Il succo di arance rosse inibisce l’aumento di peso corporeo e dei depositi di grasso, grazie all’effetto delle antocianine, pigmenti blu e rosso scuro con potere antiossidante, contenute soprattutto nella varietà Moro delle arance rosse siciliane. Per il controllo del peso, ricordiamo che bere mezzo litro di spremuta di arance rosse o sanguinello non deve essere considerata una dieta dimagrante, ma solo una forma di prevenzione contro sovrappeso e obesità.

Infatti l’azione antinfiammatoria esercitata dagli antociani aiuta a mantenere di piccole dimensioni gli adipociti (cellule di grasso). Oltre alle arance rosse nella dieta contro l’obesità e per dimagrire bisogna aggiungere anche altri alimenti colorati. Secondo i ricercatori nella dieta bisogna inserire frutta e verdura di colore rosso o viola come, melanzane, more, lamponi, ciliegie, ribes pompelmo rosso, e uva nera, perché potrebbero aiutare a mantenere stabile l’ago della bilancia, senza dimenticare che un’alimentazione equilibrata e una regolare attività fisica sono imprescindibili per un corretto stile di vita.

Un frutto di stagione è sempre la scelta migliore, perché consente di assumere una minor quantità di zucchero concentrato, poche calorie e più fibre. Ecco un esempio: 50 g di succo d’arancia contengono 109 calorie, 0,5 g di fibre e 25 g di carboidrati. Un’arancia media ha solo 65 calorie, 3,4 g di fibre e 16 g di carboidrati. Inoltre, le arance rappresentano una importante fonte di vitamine: soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B, (in particolare Tiamina,Riboflavina e oltre alla vitamina PP ovvero la Niacina) e per il fabbisogno giornaliero di vitamina C, basta consumare 2 o 3 arance al giorno.

L’arancia rossa di Sicilia è ricca di acqua (87%), povera di grassi (34 calorie per 100 grammi) e proteine, contiene molti minerali come calcio, fosforo, potassio, ferro, selenio e soprattutto diverse vitamine fra cui, oltre alla vitamina C, la A, B1, e la B2. Migliora inoltre il sistema respiratorio e facilita la deposizione di calcio e fosforo nelle ossa e nei denti. I caroteni, precursori della vitamina A, sono ottimi alleati del sistema visivo e contrastano le infezioni di varia natura. L’areale di produzione è compreso tra le province di Enna, Catania, Siracusa e Ragusa.