Scuola

Scuole Ragusa, tempo prolungato ma non per tutte le scuole

Interrogazione dei consiglieri 5 stelle al sindaco

Ragusa, tempo prolungato ma non per tutte le scuole. Interrogazione dei consiglieri 5 stelle al sindaco e all’assessore competente. “Vorremmo capire, e ci rivolgiamo al sindaco e all’assessore al ramo le ragioni di questo ritardo nell’erogazione del servizio e, soprattutto, se dal 30 settembre, così come è stato annunciato, gli scuolabus saranno finalmente attivati oppure se ci saranno altri ritardi.

Ci dispiacerebbe, nel caso in cui ciò sia avvenuto, che non sia stata fornita la possibilità di garantire un’adeguata programmazione, visto che le lezioni hanno preso il via già dallo scorso 12 settembre, e auspichiamo che, per il servizio in questione, non debbano registrarsi ulteriori proroghe e che, comunque, tutti gli istituti scolastici possano finalmente adottare il tempo pieno prolungato, evitando disparità tra le varie realtà scolastiche e, soprattutto, disagi alle famiglie. Vorremmo sapere, inoltre, se gli scuolabus saranno attivi anche nel pomeriggio così da garantire il servizio di rientro a casa dei ragazzi dopo la conclusione del tempo prolungato”.

E’ questo l’interrogativo, e anche l’interrogazione consiliare, che il gruppo 5 stelle al Comune di Ragusa rivolge all’amministrazione comunale, avendo appreso “da numerosi genitori che in parecchi istituti scolastici cittadini non è stato applicato il tempo pieno prolungato, così come era stato deciso durante la scorsa stagione scolastica” I consiglieri pentastellati Sergio Firrincieli, Zaara Federico, Alessandro Antoci, Antonio Tringali e Giovanni Gurrieri ag-giungono “apprendiamo che il fatto che in molti istituti scolastici non sia stata ancora attivato il tempo pieno in questione sarebbe legato alla mancata attivazione a regime del servizio scuolabus da parte dell’ente di palazzo dell’Aquila.

Vorremmo capire se è davvero così e, nel caso in cui la ris-posta sia positiva, sarebbe opportuno comprendere le ragioni di tutto ciò visto che, comunque, la decisione di adottare il provvedimento di cui stiamo parlando era stato preso mesi fa e quindi, da parte del Comune, c’era tutto il tempo di organizzarsi per tempo. Nel frattempo, sono parecchi gli istituti scolastici che non effettuano l’orario prolungato, sottraendo ore all’offerta formativa, e tutto ciò determina numerose difficoltà per le famiglie che si erano organizzate in questo senso già da alcune settimane”. A supporto di quanto i consiglieri 5 stelle ragusani affermano, proprio nei gorni scorsi la Fisascat Cisl di Rragusa-Siracusa aveva dato notizia del “cambio appalto del servizio tra-sporto scolastico con scuolabus” notificandola all’assessore e al dirigente competenti. In tale nota il segretario territoriale di Ragusa, Salvatore Scannavino aveva evidenziato “è stato stipulato il verbale di accordo sindacale per il cambio appalto con il nuovo aggiudicatario del servizio, vale a dire la Global Services Mobility coop.

L’intesa è stata raggiunta nel pieno rispetto del capitolato speciale d’appalto, dando così la continuità occupazionale ai lavoratori già in forza con la cooperativa uscen-te ed impegnati nel suddetto servizio da diversi anni. Pertanto, ci riteniamo molto soddisfatti dell’approccio con la nuova impresa. Auspichiamo che possa essere attuato un buon servizio e che si concretizzi una serena collaborazione tra i lavoratori e il datore di lavoro, così come in precedenza. Ringraziamo l’Amministrazione comunale che ha mostrato sin da subito (non solo nel servizio in questione) una forte sensibilità per la tutela occupazionale dei propri cittadini”. (da.di.)