Italia

Ania, un Paese non assicurato è fragile: lavorare anche al mondo bancario

Le parole di Maria Bianca Farina

0

0

0

0

0

Ania, un Paese non assicurato è fragile: lavorare anche al mondo bancario Ania, un Paese non assicurato è fragile: lavorare anche al mondo bancario

Ania: "Le prospettive sono quelle di far lavorare insieme il mondo bancario e quello assicurativo, per far si' che la scarsa protezione assicurativa del Paese si risolva, e trovi presto una soluzione, perche' un Paese non assicurato e' un Paese molto piu' fragile, un Paese che non libera risorse per lo sviluppo.

E' un tema su cui tutti dobbiamo impegnarci". Lo ha detto Maria Bianca Farina, presidente dell'Ania, parlando con l'agenzia Italpress a margine di un convegno di Intesa Sanpaolo, a Torino, dedicato alla cultura assicurativa in Italia, in merito alla crescente integrazione tra banche e compagnie assicurative. Il presidente dell'Associazione Nazionale Imprese Assicuratrici si e' soffermato anche sul calo dello spread, seguito alla nascita del Governo Conte bis: "ci lascia piu' tranquilli sul fronte dei nostri investimenti, che sono per larga parte dedicati ai titoli pubblici", ha affermato.

"Soprattutto ci consola e ci da' fiducia il fatto che i mercati capiscono che la situazione italiana e' una situazione che puo' essere affrontata e risolta, e che quindi il nostro Paese ha delle prospettive comunque piu' positive di quanto si potrebbe pensare", ha concluso Maria Bianca Farina.

0

0

0

0

0

AniaPaeseAssicuratoFragileEconomia
Commenti
Ania, un Paese non assicurato è fragile: lavorare anche al mondo bancario
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Blitz contro anarchici dopo scontri a Torino, arresti e perquisizioni
News Successiva
Francesca Piccinini lascia il volley: lo dice a Verissimo