Benessere

Dieta dissociata di settembre per dimagrire: menù semplice

Ecco cosa mangiare ogni giorno per perdere peso

La dieta dissociata di settembre per dimagrire in una settimana è semplice da seguire. La dieta dissociata di settembre per dimagrire in 7 giorni prevede di non mangiare nello stesso pasto carboidrati e proteine. La dieta dissociata è stata ideata dal dottor William Howard Hay.

La dieta dissociata di settembre per dimagrire di qualche chilo in una settimana si basa su una combinazione di alimenti da consumare. In particolare si possono mangiare formaggio con ortaggi, carne, pesce e uova con ortaggi, cereali con ortaggi, legumi con ortaggi (esclusi gli amidacei), ortaggi con tutti gli altri alimenti ad eccezione della frutta. Per funzionare bene la dieta dissociata di settembre per dimagrire qualche chilo prevede l’esclusione o meglio la combinazione di alcuni alimenti ovvero non bisogna mai consumare il latte con qualsiasi altro alimento, yogurt con altri alimenti proteici, formaggio con proteine e frutta, carne, pesce e uova tra di loro e con frutta, cereali con frutta e pane, legumi con altri cibi proteici e frutta, ortaggi con frutta non oleosa.

Ma vediamo in un esempio di menù cosa si mangia nella dieta dissociata di settembre per dimagrire in una settimana. Lunedì: colazione con un bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali. Spuntino: una spremuta di pompelmo. Pranzo: pasta pomodoro e basilico e carote crude in insalata. Merenda: una pera. Cena: orata al forno o polpo lesso, verdure cotte. Martedì: colazione con uno yogurt magro e un caffè d'orzo. Spuntino: una spremuta di arancia senza zucchero. Pranzo: dentice al cartoccio, insalata verde. Merenda: due fette di ananas o un kiwi. Cena: minestrone di verdure e legumi, insalata verde mista.

Mercoledì: colazione con un bicchiere di latte scremato con cereali assortiti. Spuntino: un kiwi o due fette di ananas o una tisana. Pranzo: una porzione di riso con zucchine, melanzane alla griglia. Merenda: una mela. Cena: prosciutto, insalata di pomodori e carote. Giovedì: colazione con uno yogurt magro. Spuntino: una pera. Pranzo: pasta con pomodoro, verdure crude in pinzimonio. Merenda: un centrifugato di carote. Cena: tonno in scatola al naturale, insalata verde. Venerdì: colazione con un bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali, Spuntino: una spremuta di agrumi. Pranzo: petto di pollo ai ferri, pomodori in insalata. Merenda: una pesca o una mela. Cena: crema di carciofi e patate, insalata mista.

Sabato: colazione con uno yogurt magro. Spuntino: una mela. Pranzo: risotto ai funghi, insalata verde. Merenda: una spremuta di agrumi. Cena: scaloppine al limone, insalata di indivia e ravanelli. Domenica: colazione con un bicchiere di latte con fiocchi di cereali. Spuntino: 2 fette di ananas. Pranzo: carne bianca alla griglia e zucchine grigliate. Merenda: un succo di frutta. Cena: 50 g di riso e carote, insalata verde. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere sempre il parere del proprio medico o di uno specialista prima di seguire qualsiasi regime alimentare dietetico, soprattutto se si soffre di varie patologie importanti come il diabete o ipertensione.

Infine ricordiamo che la dieta sopraelencata è indicativa e che non devono essere lasciate le terapie mediche prescritte senza aver chiesto il parere del proprio medico. 

 
Commenta la News