Commiato e bilancio del suo lavoro

Gaetano Di Mauro lascia dopo 9 anni, la Polizia Stradale di Ragusa

Dirigerà il Commissariato di Sant'Agata di Militello

Dopo nove anni, il Comandante della Polizia Stradale di Ragusa, Gaetano Di Mauro, lascia il suo incarico. Su indicazione del Questore di Messina, dal 26 agosto, va a dirigere il Commissariato di Sant’Agata di Militello, una nuova esperienza professionale che segue le precedenti fatte presso il Reparto Mobile e la Questura di Catania, gli Uffici della Polizia Postale di Catania e di Reggio Calabria.

Di Mauro attraverso un comunicato affidato alla stampa, rivolge un ringraziamento al Signor Prefetto ed al Signor Questore della provincia iblea, un sentito ed affettuoso saluto a S.E. il Vescovo di Ragusa, al Presidente del Tribunale ed al Signor Procuratore di Ragusa, ai colleghi ed amici delle altre Forze di Polizia e delle Forze Armate, dei Vigili del Fuoco, delle Polizie Locali, ai rappresentanti del Parlamento nazionale e siciliano, ai rappresentanti tutti delle Istituzioni Locali. Di Mauro snocciola tutti i dati dei suoi anni di lavoro negli iblei, i migliori risultati operativi di sempre; tutto questo, grazie all’abnegazione del personale, altamente specializzato, che, nonostante il decremento numerico degli ultimi anni, non ha mai mancato di prestare la propria fattiva partecipazione, molto spesso con turni di straordinario. In questi anni: 76 gli arresti eseguiti, 1912 le persone denunciate.

Tra le operazioni più importanti: “Fly and Drive” (misure cautelari nei confronti di 10 indagati per il reato di associazione per delinquere finalizzata alle truffe ai danni di banche, società finanziarie ed autosaloni di Ragusa e Catania); Operazione “Ricambio sicuro” (misure cautelari nei confronti di 6 indagati responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione di veicoli); Operazione “Coast to coast” (riciclaggio internazionale di veicoli tra Italia, Malta e Libia; 35 perquisizioni in tutto il territorio nazionale ed all’estero nei confronti di altrettanti indagati per i reati di associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione, riciclaggio internazionale e falso documentale); Operazione “Sinistri fantasma” (misura cautelare nei confronti di 1 assicuratore per frodi assicurative e denuncia a piede libero di 72 indagati).

Operazione “Basso rischio” (misura cautelare nei confronti di 1 assicuratore per frodi assicurative e denuncia a piede libero di 39 persone); Arresto di due soggetti per traffico internazionale di stupefacenti, con sequestro di 23 kg di stupefacenti, trovati celati dentro un camper, provenienti dall’Albania; Arresto di 1 soggetto per traffico di stupefacenti, detentore di 50 kg di Marijuana. Operazione “Ghost frost” (30 denunciati, 44 sequestri di documenti e mezzi, nr 210 verbali contestati ai sensi dell’art. 80 c.d.s. per un totale di euro 35.490,00 euro). Numerose le attività di educazione stradale rivolte agli studenti di tutte le fasce scolastiche.

Dal 2011 al 2017 si è registrata una riduzione di oltre il 50 per cento delle vittime di incidenti stradali, salvo poi registrarsi un nuovo aumento l’anno scorso e nei primi otto mesi di quest’anno. 

 
Commenta la News