Sport

Circolo Ippico San Bartolo di Vittoria: bilancio stagione

Presieduto da Veronica Patania

È tempo di bilanci a conclusione della stagione agonistica al Circolo Ippico San Bartolo di Vittoria presieduto da Veronica Patania. Le amazzoni e i cavalieri iblei hanno ben figurato nelle diverse competizioni piazzando ottimi risultati a livello regionale e nazionale in una disciplina tanto

bella quanto difficoltosa quale l’equitazione, dove l’allenamento costante forgia l’abilità di cavalieri e amazzoni che con l’addestramento e la cura del proprio cavallo puntano a raggiungere l’intesa vincente. E così con la dedizione, la passione e i sacrifici quotidiani dei giovani atleti del Circolo Ippico San Bartolo stati ripagati dai lusinghieri risultati. Al Trofeo Silver Sicilia, che si è concluso con la tappa di Messina nel mese di luglio, nelle 7 gare disputate in tutta la regione notevoli i piazzamenti ottenuti in più categorie di salto ostacoli.

Nella categoria L60 la piccola Chiara Costanzo, al suo debutto, ha ottenuto la medaglia d’argento con un ottimo secondo posto, mentre la stessa nella categoria L70 si è piazzata al terzo posto. Nella categoria L80 terzo posto e medaglia di bronzo per Giovanni Ugo su Pannocchia. In categoria B90 primo posto e medaglia d’oro per Costanza La Porta in binomio con Libelle Van De Veeweide; sul podio al terzo posto è salita anche Benedetta Pelligra su Haker; a seguire quarto posto per Nicolas Torre su Tisikrates e settimo posto per il debuttante Giovanni Ugo su Panocchia. In categoria B100 Costanza La Porta si piazza al secondo posto aggiudicandosi la medaglia d’argento; quinta posizione per Roberta Raniolo su Castilla, sesto piazzamento per Benedetta Pelligra e settimo per Nicolas Torre.

In categoria B100 senior settimo posto per Vittoria Tuminello su Fracasse. In categoria B110 junior quinta posizione per Roberta Raniolo, che le vale un posto in premiazione. Ai recenti campionati regionali di Palermo, primo posto e medaglia d’oro al criterium primo grado categoria 120 per Salvatore Digiacomo in binomio con Candra. Per il criterium brevetti categoria children buoni i piazzamenti ottenuti: seconda posizione e medaglia d’argento per Roberta Raniolo in binomio con Castilla, quarto posto per Costanza La Porta su Libelle Van De Veeweide e quinta posizione per Benedetta Pelligra su Haker. In classifica generale, su 52 partecipanti, Nicolas Torre su Tisikrates si piazza al diciannovesimo posto, mentre per il criterium brevetti debuttanti buon settimo posto per Giovanni Ugo.

Tra le amazzoni children il miglior piazzamento è stato il primo posto di Roberta Raniolo seguita da Costanza La Porta, quarta, e Benedetta Pelligra, quinta. L’ultimo impegno di stagione è stata la partecipazione ai campionati nazionali di Cervia per il Trofeo Brevetti Esordienti, dove il team ibleo è stato l’unico della Sicilia. Nelle prime due giornate amazzoni e cavalieri si sono misurati nelle gare di stile salto ostacoli categoria 105 e Roberta Raniolo su Castilla ha centrato la premiazione classificandosi tra i primi dieci. Ben tre atleti del team, la stessa Roberta Raniolo, Costanza La Porta e Giovanni Ugo, si sono classificati per la fase finale che prevedeva un percorso tecnicamente impegnativo in due manche a tempo categoria 110. In classifica generale, su 61 partenti, i risultati degli atleti iblei sono stati lusinghieri: undicesimo posto per Roberta Raniolo, ventiduesimo per Costanza La Porta e ventinovesimo per Giovanni Ugo. Mentre nella finale di consolazione buon settimo posto per Benedetta Pelligra.

Soddisfatto per l’esito della stagione si è mostrato l’istruttore Emanuele Impoco: «i ragazzi, considerata la loro età, sono cresciuti molto dal punto di vista tecnico, come testimoniano i risultati a livello regionale. L’esperienza del campionato nazionale di Cervia ha aiutato loro a confrontarsi con realtà sportive diverse dalle nostre e a misurarsi in gare tecnicamente impegnative dove hanno ben figurato. C’è da ringraziare le famiglie per il supporto che danno ai loro figli e al team Circolo Ippico San Bartolo in uno sport, quale l’equitazione, che richiede impegno e sacrificio». Il prossimo appuntamento sarà il Campionato Italiano che s svolgerà ad Arezzo in Settembre.