Viabilità

Autostrade, Toninelli ci saranno più controlli, mai più tragedie

Sono stato deriso per essere andato sotto un viadotto

"Lo Stato e' tornato a fare lo Stato. Sono stato deriso per essere andato sotto un viadotto, a toccare con mano lo stato di salute dei piloni dell'A24. Oggi siamo di fronte a interventi di verifica straordinari che hanno prodotto un nuovo modello".

Lo ha detto il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Danilo Toninelli, nel corso della presentazione delle linee guida del ministero per verifiche, monitoraggio e manutenzione dei viadotti autostradali. Per Placido Migliorino, della Direzione generale per la vigilanza sulle concessionarie autostradali "per la stragrande maggioranza dei viadotti verificati c'e' uno stato di degrado dei componenti, un avanzato stato di degrado che rendeva necessarie specifiche verifiche di sicurezza", per questo e' stata portata a compimento "un'attivita' straordinaria" sulle autostrade.

"Lo Stato non faceva questi controlli sulle infrastrutture", ha commentato Toninelli. "Oggi il modello di controllo lo fissa lo Stato e i concessionari si devono adeguare", "tragedie come il ponte Morandi non accadranno piu'", "con questo nuovo modello i viadotti in Italia saranno sicuri perche' si obbligano le concessionarie ai controlli", ha concluso Toninelli.

(ITALPRESS)