Diocesi

Cabaret a Chiaramonte Gulfi per il Santissimo Salvatore

Ieri sera in piazza Duomo

Un trio comico emergente, originario di Palermo.Una comicità giovanile ricca di battute esilaranti. All'anagrafe sono Dario Terzo, Piero Salerno e Rosario Alagna. Ma il loro nome da battaglia è I respinti. E ieri sera, a Chiaramonte Gulfi, hanno catturato l’attenzione di piazza Duomo, stracolma di gente, grazie anche alle indulgenti confessioni di Nino il sacerdote, interpretato da un Antonio Balistreri in stato di grazia.

Insomma, divertimento allo stato puro, ieri, con una serata di cabaret molto apprezzata, organizzata nell’ambito dei solenni festeggiamenti in onore del Santissimo Salvatore. Il trio è punto di forza dell’ormai conosciuto teatro “Convento Cabaret” a Palermo. I tre cabarettisti hanno formato il gruppo “I Bruttos” alla fine dell’estate del 2013, al termine dell’ennesima esperienza maturata nei palchi delle strutture turistiche dove hanno lavorato, per poi cambiare nome in “I Respinti” a seguito di numerose importanti esperienze a livello nazionale, fra tutte quella a “Italia's Got Talent” nel 2016. Uno spettacolo portato avanti su alti ritmi quello di ieri che, infatti, ha saputo calamitare l’attenzione del pubblico sino alla fine. E poi applausi a scena aperta come quelli riservati alla Sikula Band che aveva anticipato la performance cabarettistica.

Ieri sera, inoltre, in chiesa, molto suggestivo il rito della Svelata che ha dato il via al momento più significativo dei solenni festeggiamenti. Oggi, intanto, si celebra la Trasfigurazione di Nostro Signore Gesù Cristo. A Chiaramonte Gulfi, alle 11, la celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Graziano Martorana, parroco a San Nicola. A mezzogiorno il festoso scampanio in tutte le chiese della città. Alle 14,30 la statua del Santissimo Salvatore sarà sistemata per la processione serale. Alle 18,30 è in programma, quindi, l’arrivo del pellegrinaggio dei devoti del Santissimo Salvatore di Militello in Val di Catania e del Santissimo Salvatore di Scicli.

Il corpo bandistico Vito Cutello percorrerà le principali vie della città. Al termine, marce sinfoniche in piazza Duomo. Alle 19 la concelebrazione eucaristica sarà presieduta dall’arciprete Salvatore Vaccaro. Alle 20, poi, ci sarà la solenne uscita del simulacro del Santissimo Salvatore. Gli squilli di tromba e il rullo dei tamburi, il festoso scampanio e il suono della tradizionale marcia, accoglieranno il simulacro del Santissimo Salvatore in piazza. Prenderà il via, quindi, la solenne processione con la partecipazione di tutte le confraternite con i loro stendardi oltre alle autorità civili e militari. Alle 23 è programmato l’arrivo in piazza Santissimo Salvatore ed è prevista la “Passio Christi”, proiezione in mapping 3D sulla passione di Nostro Signore Gesù Cristo eseguito da Elisa Nieli.

A seguire lo spettacolo di luci e fuochi barocchi eseguito dalla ditta Moltisanti Fireworks di Ispica. Subito dopo, il caratteristico rientro del simulacro del Santissimo Salvatore nella propria chiesa. Quindi, in piazza Duomo, un intrattenimento musicale con il gruppo “Musica e Magia”, un evento organizzato in memoria di Iano Arena. 

 
Commenta la News