Economia

Vittoria, mancanza di sicurezza e decoro: allarme Confcommercio

La nota del presidente Gregorio Lenzo

Sicurezza, ordine pubblico, decoro: sono queste le emergenze con cui i commercianti nonché i titolari delle attività operanti nel cuore della città di Vittoria si confrontano quotidianamente. E’ il senso dell’allarme che arriva dal presidente della sezione cittadina di Confcommercio.

“In queste ultime sere – sottolinea Gregorio Lenzo – la città di Vittoria è stata caratterizzata, così come ci è stato segnalato dai nostri stessi associati, da fenomeni violenti fra balordi che non solo provocano danni a loro stessi, al decoro della nostra città, ma allontanano i visitatori dei paesi limitrofi e non, visitatori che da anni frequentano i salotti del nostro centro storico animando una intensa e vivace movida di locali tra ristoranti e pub che fino a tarda sera illuminano Vittoria. I titolari dei locali sono preoccupati per la recrudescenza di fenomeni (risse in strada) che con la stagione estiva corrono il rischio di tornare a diventare una emergenza quotidiana che mette in serio pericolo l’incolumità sia delle persone che si trovano a passare di lì che i titolari delle attività commerciali che risiedono nella centralissima via Cavour e in piazza del Popolo”.

Il presidente Lenzo aggiunge: “La nostra organizzazione di categoria, che sempre si è trovata pronta a rispondere alle esigenze dei nostri associati e non, per risolvere problematiche riguardo le zone blu, il carico e scarico merci, e ogni altra questione necessaria a far crescere i servizi in una città accogliente e vivace come quella di Vittoria, non può fare altro che sensibilizzare le forze dell’ordine, la triade commissariale, il prefetto di Ragusa per tentare di arginare tali fenomeni che minano le basi della coesione civile. Chiediamo una presenza maggiore sul territorio di tutte le forze dell’ordine affinché le stesse lavorino insieme con le istituzioni che governano la nostra città di Vittoria e a cui, nelle prossime ore, invieremo una richiesta di incontro immediata.

E’ necessario, dunque, un intervento delle forze dell’ordine e del prefetto che incontreremo insieme al nostro presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, nonché ai vertici delle nostre sedi presenti su tutto il territorio provinciale. Faremo questo e altro ancora convinti che Vittoria, come qualsiasi altra città, non meriti uno scempio simile e che il problema debba essere risolto nel minore tempo possibile. Ci appelliamo al prefetto e alle forze dell’ordine per ottenere delle risposte adeguate”. 

 
Commenta la News