Economia

Aci favorevole a incentivi per sostituire auto più vecchie

L'idea di una scatola nera per monitorare le percorrenze della auto inquinanti

"L'idea di una 'scatola nera' per monitorare le percorrenze delle auto piu' inquinanti ed evitare di penalizzare quegli automobilisti che usano l'auto pochissimo e, dunque, inquinano pochissimo, e' un'idea giusta che condividiamo". Cosi' il presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, in merito al progetto "MoVe-In" presentato, nei giorni scorsi, in Regione Lombardia dal presidente Fontana e dell'assessore Cattaneo.

"Ma, soprattutto - ha sottolineato - condividiamo l'idea, da noi piu' volte sostenuta, di incentivare il piu' possibile la sostituzione delle auto piu' vecchie con auto nuove o con usati recenti, visto che il 56% delle auto che circola sulle nostre strade ha piu' di 10 anni, che l'eta' media delle auto a benzina e' di 14 anni e 4 mesi e quella dei diesel di 9 anni e 8 mesi. Siamo convinti che l'elettrificazione del parco sia un obiettivo da raggiungere il piu' presto possibile. E' evidente, pero', che non potra' avvenire dall'oggi al domani. Di conseguenza, si tratta di gestire l'inevitabile fase di transizione, con intelligenza e senza pregiudizi ideologici".

In questo senso secondo il presidente dell'Aci bisogna "informare correttamente i consumatori sulle caratteristiche delle varie tipologie di auto in commercio, tenendo conto del fatto che sia i produttori carburanti che quelli di motori diesel hanno fatto passi avanti notevolissimi per quanto riguarda qualita' e riduzione delle emissioni".

(ITALPRESS)