Contro l'abbandono di cicche sulle spiagge

Sul litorale di Ispica, l'iniziativa "Cicca qui"

Una bevanda gratis in cambio di un bicchiere di cicche

Si chiama "Cicca qui" l’iniziativa ispicese lanciata dall’associazione di promozione turistica VisitIspica e dal circolo locale di Legambiente contro la cattiva usanza di utilizzare le spiagge come un posacenere, abbandonando i mozziconi di sigaretta senza rispetto alcuno, facendola diventare un’occasione anche di promozione sociale.

L’evento pilota si terrà in tutto il mese di agosto in quasi tutti i locali della fascia costiera di Ispica. Basta farsi dare un bicchiere dai locali aderenti all’iniziativa per poi riportarlo colmo di mozziconi di sigaretta. Chi lo fa avrà in omaggio una bibita. Semplice. L’iniziativa lanciata per la prima volta dal Tibu-Ron Castelldefels e approdata in Italia nei locali di Bordighera, si è diffusa velocemente in tutta Italia e da oggi anche ad Ispica. “Ringrazio i gestori dei locali che hanno accettato di partecipare di buon cuore -commenta il presidente del circolo di Legambiente Sikelion di Ispica Josè Bellisario- segno di una diffusa coscienza civica e di promozione turistica. Un filtro di sigaretta impiega da 5 a 20 anni a decomporsi e può inquinare centinaia di litri d’acqua.

Teniamo alta l’attenzione sempre su questo e tanti altri temi per spirito di volontariato, per migliorare il posto in cui viviamo, per garantire una culla salubre alle Caretta Caretta che ogni anno vengono a trovarci e per mantenere i rigidi criteri della bandiera blu”. I locali che hanno aderito sono: Pazmaya, lido Maracaibo, Marzà, Porto Ulisse Beach, Kiosco 500, che hanno dimostrato una grande apertura alla nostra iniziativa e chissá che l’anno prossimo non potremo anche inaugurare una stagione estiva con la spiaggia totalmente smoke free come in altri luoghi siciliani.