Sport

Gran Premio della Repubblica Ceca, pole impossibile a Brno per Marc Marquez

Per gli avversari non c'è storia

Marc Marquez si esalta quando le condizioni della pista sono di difficile lettura e per i suoi avversari non c'e' storia. Come lo stesso campione in carica e leader incontrastato della classifica ha detto al termine delle qualifiche del Gran Premio della Repubblica Ceca, gli si "e' chiusa la vena" e su una pista ancora bagnata ha montato le gomme slick realizzando un giro incredibile, mettendo in mostra le sue straordinarie doti di guida.

Miglior tempo ottenuto forse con qualche rischio, ma che lo lancia verso l'ennesimo primato, visto che raggiunge le 58 pole position in carriera, eguagliando il record di Mick Doohan. Secondo tempo per un altro esperto delle condizioni difficili, Jack Miller. Il pilota del Pramac Racing si conferma il miglior dei ducatisti anche se e' staccato di 2"524 dal campione di Cervera. Con le condizioni difficili si rivede Johann Zarco. Il francese del team Red Bull KTM Factory Racing, passato attraverso la Q1 e' stato al comando fino a quando Marquez non ha dato il via alla sua qualifica show. Per lui la terza piazzola che gli permette di tornare in prima fila dopo il GP della Malesia della passata stagione e una prima parte del 2019 molto difficile.

Ad aprire la seconda fila c'e' un Andrea Dovizioso che ha preferito non rischiare, sapendo che partire quarto in una gara come quella di domani, magari sull'asciutto, potrebbe permettergli di giocarsi la vittoria con Marquez. Valentino Rossi con il settimo tempo e la terza fila e' il primo dei piloti Yamaha.

(ITALPRESS)