Politica

Salta la discussione del Pums

Defaillance al Consiglio Comunale di Ragusa, accuse del M5S

"Non si può governare in questo modo"

0

0

0

0

0

Defaillance al Consiglio Comunale di Ragusa, accuse del M5S Defaillance al Consiglio Comunale di Ragusa, accuse del M5S

La maggioranza non riesce a garantire il numero legale in consiglio comunale a Ragusa e un argomento importante come il PUMS non si riesce ad affrontare. Accuse del gruppo consiliare M5S che chiede: Dov’è la responsabilità di una maggioranza che si definisce tale? O si attende che sia l’opposizione a colmare questo vuoto? E per quale motivo poi?”.

Il gruppo consiliare M5S interviene dopo quanto accaduto mercoledì pomeriggio in aula. “In quattro i consiglieri della lista Cassì – affermano i consiglieri pentastellati Zaara Federico, Sergio Firrincieli, Alessandro Antoci, Antonio Tringali e Giovanni Gurrieri – che, a una verifica del numero legale, sono risultati assenti. E, quindi, l’atteso Pums, definito lo strumento delle meraviglie, è saltato. Ora la seduta del Consiglio si riconvocherà nel giro di 24 ore. E’ evidente che Cassì non riesce a reggere le redini della sua maggioranza. E la defaillance di cui parliamo lo testimonia.

Ma come, sapendo che si sarebbe dovuto trattare in aula un argomento importante come questo, il sindaco non chiede di rinserrare i ranghi e va incontro, politicamente, a una brutta figura del genere?". E' evidente, conludono i pentastellati, che la città non possa essere governata in questo modo.   

0

0

0

0

0

Maggioranza
M5s
Commenti
Defaillance al Consiglio Comunale di Ragusa, accuse del M5S
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il Pd di Modica commenta la scomparsa di Elio Scifo
News Successiva
Surroga di due consiglieri al Consiglio comunale di Comiso