Si celebra San Biagio

E' festa grande domenica a Comiso

Ecco tutto il programma a partire da oggi

Entra nel vivo la festa di San Biagio, patrono di Comiso. Oggi, sabato 13 luglio, è la vigilia del momento più atteso delle solenni celebrazioni che stanno caratterizzando tutto il mese di luglio. Alle 8,30, alle 12 e alle 17 ci sarà un festoso scampanio. Alle 9 la prima celebrazione eucaristica della giornata. Alle 17 il giro del corpo bandistico per la città con la tradizionale raccolta del frumento e del pane.

Alle 18,30 è in programma la recita del Rosario e la coroncina a San Biagio. Alle 19 la svelata del simulacro di San Biagio e la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vicario foraneo, il sacerdote Salvatore Bertino. Alle 20 la vendita all’asta del pane e dell’uva, benedetti durante la celebrazione. Alle 20 attesa per l’esibizione della fanfara bersaglieri degli Iblei che, dopo aver reso omaggio al monumento ai caduti presso il castello Aragonese, attraverserà via San Biagio ed eseguirà un breve spettacolo in piazza Fonte Diana. Alle 21, la scalinata della chiesa di San Biagio ospiterà “Madre Lingua”, uno spettacolo di musica, canto e poesia realizzato e curato dall’associazione Ippos. Domenica 14 luglio è la giornata della festa. Sono sei le sante messe che si terranno in mattinata.

Alle 7 la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal sacerdote Angelo Strada, alle 8 dal sacerdote Antonino Puglisi, alle 9 dal sacerdote Franco Forti, alle 10 dal sacerdote Biagio Aprile, alle 11 dal sacerdote Innocenzo Mascali, rettore della chiesa di San Biagio. A mezzogiorno, poi, la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vicario generale della diocesi di Ragusa, il sacerdote Roberto Asta, e animata dal gruppo dei portatori di San Biagio. Domenica, il festoso scampanio è in programma alle 8,30, alle 12 e alle 17. Queste le altre iniziative in programma nel corso della giornata. Alle 9 e alle 17,30 la banda musicale percorrerà le principali vie cittadine. Alle 9 ci sarà la sfilata di carretti siciliani a partire da piazza San Biagio. Sempre alle 9 il raduno di macchine d’epoca in viale della Resistenza. Alle 11 le marce sinfoniche in piazza Fonte Diana.

Alle 13 la discesa del simulacro di San Biagio. Alle 18 è in programma il raduno dei pellegrini nella chiesa di San Biagio e l’uscita del simulacro del santo patrono. Nella scalinata della chiesa, il coro cittadino eseguirà l’inno a San Biagio, composto dal maestro Salvatore Schembari e diretto da Maria Lucia Faro. Subito dopo avrà inizio la processione per le principali vie della città. L’ultimo tratto della processione da piazza Carlo Marx, via Umberto I, piazza Fonte Diana, chiesa Madre, piazza Fonte Diana e rientro nella chiesa di San Biagio. Alle 19,30 la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal sacerdote Antonio Baionetta. Lunedì 15 si prosegue alle 9 con la celebrazione eucaristica, alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina di San Biagio, alle 19 la celebrazione eucaristica. Martedì, poi, alle 9 e alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica mentre alle 20 si terrà il sorteggio, nella chiesa di San Biagio, dei premi messi in palio in occasione della festa di Maria Santissima Addolorata.