Milano

Premio Legalità e Sport al Ct delle azzurre Milena Bertolini

Assente al villaggio Coldiretti

Al ct della Nazionale femminile di calcio Milena Bertolini e' stato assegnato il premio "Legalita' e Sport". Assente al Villaggio Coldiretti di piazza Castello a Milano per essere vicina all'azzurra Daniela Sabatino che ha perso il papa', Bertolini ha voluto inviare un messaggio agli organizzatori del premio, nel quale si e' detta "onorata del riconoscimento.

Educare alla legalita' significa essere consapevoli dell'importanza delle regole, che non limitano la liberta', ma permettono la convivenza" ha aggiunto. "Milena, con una capacita' e una forza morale incredibile, ha dato un segnale al Paese dal punto di vista del fare squadra e della speranza. E la legalita' e' proprio questo: e' speranza" ha detto il presidente del premio e della Lega Pro Francesco Ghirelli, che consegnera' il premio il prossimo 16 luglio a Firenze in occasione del 60esimo anniversario della nascita del terzo campionato italiano, sintetizzando i motivi che hanno spinto gli organizzatori a premiare Bertolini.

Nell'ambito della manifestazione, e' stata assegnata la medaglia d'oro di Nuove proposte a Gian Carlo Caselli, Presidente del comitato scientifico della Fondazione Osservatorio Agromafie promossa da Coldiretti. Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha anche presentato un'iniziativa insieme a Coldiretti, che punta a portare il tema dell'educazione alla legalita' e al cibo nelle scuole, oltre a mettere a disposizione negli stadi delle 60 formazioni che il prossimo anno prenderanno parte al campionato di Lega Pro, dei prodotti italiani, in modo che chi andra' allo stadio possa degustare l'eccellenza degli stessi.

(ITALPRESS)