Oggi la scultura calata in mare

Un cuore nel mare di Ustica per ricordare Tusa

Erano presenti i familiari dell'archeologo tragicamente scomparso

Nel corso di una toccante cerimonia è stato calato in acqua oggi, nel mare di Ustica una scultura a forma di cuore in marmo per ricordare l'amore che l'archeologo e assessore regionale ai Beni culturali, Sebastiano Tusa, nutriva per il mare. La scultura era stata commissionata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, ed è stata realizzata da Giacomo Rizzo.

Ricorderà l'amore che l’assessore, morto nel disastro aereo in Etiopia lo scorso 10 marzo, aveva per il mare e in particolare per l’isola palermitana. La cerimonia si è svolta nel corso della 60ma edizione della Rassegna internazionale dedicata proprio all’illustre studioso. Alla cerimonia erano presenti anche i familiari dell’archeologo, la moglie Valeria Li Vigni, il figlio Andrea ed il primo cittadino di Ustica Salvatore Militello.