Migranti

Ong Mediterranea vicino Lampedusa, Salvini vada a Malta

"Siamo ora al limite delle acque territoriali italiane"

Salvini:"Siamo ora al limite delle acque territoriali italiane in attesa che venga al piu' presto assegnato un porto sicuro di sbarco per le 54 persone salvate dalla nave Alex di Mediterranea. Prima che la situazione a bordo diventi insostenibile". E' quanto si legge in un tweet di Mediterranea.

"Alle 4 di stamattina - affermano dalla ong - la nave Alex e' arrivata al limite delle acque territoriali italiane, a 12 miglia da Lampedusa, ma un Decreto dei Ministri dell'Interno ci vieta l'ingresso. Abbiamo risposto che Alex, per le condizioni psicofisiche delle persone a bordo e le caratteristiche della nave, non e' in grado di affrontare la traversata verso Malta. Ma siamo disponibili a trasferire i naufraghi su motovedette maltesi o della Guardia costiera italiana". Il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, intervistato dal Gr1, sottolinea che "gli amici di Malta hanno dato la disponibilita' ad accogliere Mediterranea con i migranti a bordo.

C'e' un porto sicuro, un porto europeo, se questa nave dei centri sociali disobbedisce anche a un'indicazione di un'autorita' europea e' di una gravita' assoluta, e' evidente che si tratta di un atto di pirateria".

(ITALPRESS)