Porto Alegre

Perù travolge Cile 3-0, in finale di coppa America dopo 44 anni

Dopo aver eliminato a sorpresa l'Uruguay

Dopo aver eliminato a sorpresa l'Uruguay ai quarti, il Peru' si supera. Questa volta le vittime sono i campioni in carica del Cile spazzati via con un perentorio 3-0 nella semifinale della Coppa America disputata a Porto Alegre.

Un successo che vale la finale contro il Brasile, un traguardo che i peruviani non tagliavano da 44 anni. Vidal, Sanchez e Pulgar si sono dovuti arrendere alla nazionale del ct argentino Ricardo Gareca. Blanquirroja subito padrona del campo che sblocca il risultato al 21° con Flores e raddoppia al 38° con un sinistro al volo di Yotun. In mezzo un'occasione per Sanchez che ha cercato di rimettere in piedi i suoi. Nella ripresa il Peru' regge l'urto dei campioni in carica che provano a rientrare in partita con Vidal e ancora Sanchez, ma il portiere Gallese e' sempre attento cosi' come i suoi difensori.

Il Cile ci prova fino alla fine, ma il Peru' si chiude bene e al 91° sigla la rete della sicurezza con il suo giocatore piu' rappresentativo Paolo Guerrero, attaccante, capitano e miglior marcatore di sempre della nazionale, che salta il portiere e mette dentro a porta vuota. Nel finale c'e' anche un rigore per il Cile, sul dischetto va l'ex Napoli Edu Vargas, ma il suo cucchiaio non beffa Gallese. Finisce 3-0, Peru' in finale contro il Brasile sognando un'altra vittima eccellente e un titolo che manca da 44 anni.

(ITALPRESS)