Appuntamenti

Estate 2019 al Castello di Donnafugata con i classici greci

Dal 24 luglio

La letteratura classica, i suoi autori e personaggi più noti, il mito, la storia, il dramma, trovano dimora al Castello di Donnafugata. Le luci dell’affascinante maniero si accenderanno sulle antiche opere greche per l’ottava edizione di “Palchi DiVersi Estate al Castello”, la rassegna estiva della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa.

Edipo Re di Sofocle, Medea di Euripide e Pluto di Aristofane: dal 24 luglio al 25 agosto i giovani talenti diretti da Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso andranno in scena sulla meravigliosa scalinata del Parco del Castello con tre delle più belle e suggestive opere classiche, la cui intensità emotiva e interpretativa sarà enfatizzata dalla maestosità del luogo, ambientazione scenica naturale. Una prova molto impegnativa per Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso, protagonisti delle opere con a fianco i loro allievi, con la regia dello stesso Bonaccorso, che il 24 e il 27 luglio e il 7 e il 9 agosto saranno impegnati con Edipo Re di Sofocle, nella traduzione originale di Maria Greco appositamente realizzata per la Compagnia G.o.D.o.T., una prova che in passato ha già visto impegnata con successo la compagnia.

Il 25 e il 28 luglio e poi l’8 e l’11 agosto in scena una delle tragedie più celebri e controverse della mitologia greca, “Medea” di Euripide, in una versione integrale e assolutamente nuova. Infine, dal 21 al 25 agosto, Pluto, tra le commedie meno rappresentate di Aristofane, dal tema attualissimo: la diseguale distribuzione del denaro nel mondo, vero moto dell’azione umana. “È molto più difficile rispettare quello che ha scritto l'autore soprattutto quando è un gigante – commentano Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna, già impegnati nelle prove con tutti i loro attori - piuttosto che stravolgere con l'alibi di una personale chiave di lettura o con l'ambizione di voler attualizzare quello che attuale lo è di per sé.

Ecco perché ci sentiamo tremare i polsi davanti a Sofocle, Euripide e Aristofane e allo stesso tempo siamo esaltati all'idea di rappresentare le loro opere”. Appuntamento dunque al 24 luglio con Edipo Re, la prima delle tante sere estive in compagnia di G.o.D.o.T. e della letteratura greca.