Avviso

Estate 2019 a Ragusa, emanate tre ordinanze: ecco quali

Serie di misure da osservare

Emanate e pubblicate sul sito istituzionale del Comune (www.comune.ragusa.gov.it) tre ordinanze sindacali nn. 494, 495 e 496 che riguardano rispettivamente: “Interventi di safety per le manifestazioni pubbliche che si svolgeranno nell'anno 2019”, “Misure di sicurezza urbana con particolare riguardo al fenomeno della Movida – stagione estiva 2019”, “Misure di prevenzione e contrasto abusivismo commerciale e contraffazione anche ai fini del DASPO urbano - stagione estiva 2019”.

In particolare l'ordinanza 494 prevede particolari misure di safety nel corso di manifestazioni pubbliche di qualsiasi tipologia e connotazione che richiamino un rilevante afflusso di persone, al fine di garantire un elevato standard di sicurezza. La stessa dispone il divieto di trasporto, consumo nonché semplice detenzione di bevande ed alimenti di qualsiasi genere conservate in contenitori in vetro o latta. E fatta eccezione per l'area interna ai pubblici esercizi e locali nonché l'area esterna regolarmente autorizzata. Disposto altresì il divieto di somministrazione di superalcolici durante le manifestazioni nonché la somministrazione di alcolici e vendita di sostanze alcoliche ai minori e persone in evidente stato di ebbrezza.

L'ordinanza n. 495 invece, in vigore a decorre dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019, si occupa di misure in materia di sicurezza urbana con particolare riguardo ai fenomeno della Movida. La stessa detta disposizioni sulla vendita, somministrazione e consumo di bevande in bottiglie in vetro e prescrizioni in materia di attività rumorose dei pubblici esercizi ( piccoli intrattenimenti ed emissioni sonore in genere). Infine l'ordinanza n. 496 riguarda una serie di misure atte alla prevenzione ed al contrasto dell'abusivismo commerciale e contraffazione anche ai fini del DASPO Urbano.

Tra i divieti previsti quello di contrattazione ed acquisto di merce o servizi al di fuori dei luoghi destinati alla vendita in forma itinerante.  

 
Commenta la News