Operazione dei Carabinieri

Acate, furto all'Enel per 12 mila euro, due arresti

Denunciata anche la proprietaria dell'immobile

Due arresti ed una denuncia è il bilancio di una operazione dei carabinieri ad Acate. I militari della locale stazione insieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittoria, hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica Gagliano Rosario, 64 anni, pensionato, pregiudicato, e suo figlio Leonardo 34 anni, pregiudicato, bracciante agricolo.

In particolare, i militari dell’ Arma, a seguito di mirati controlli esperiti congiuntamente a personale specializzato dell’ ENEL, hanno accertato che, all’interno dell’abitazione degli arrestati, era stato costruito un allaccio abusivo, mediante un apposito bypass di fili, che collegava il contatore dell’energia elettrica alla rete pubblica. I Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per il medesimo reato anche la moglie 56enne di Rosario Gagliano, intestataria dell’immobile. Il danno erariale complessivo stimato ammonterebbe a 12.000 euro. 

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni su disposizione dell’ Autorità Giudiziaria di Ragusa.  

 
Commenta la News