La priorità resta il "porta a porta"

Attive da oggi a Comiso cinque isole ecologiche

Sono installate a Comiso e Pedalino

Attive da oggi, 24 giugno, le 5 isole ecologiche distribuite sul territorio di Comiso e Pedalino. “Le isole sono state pensate per un uso residuale, d’emergenza e per piccole quantità di rifiuti perché la priorità della differenziata è il porta a porta quotidiano”. Sono state allocate in via Volga a Pedalino e in via delle Betulle, in piazza Maiorana, piazzale Molinazzo ( a biviratura) e in via Checov, a Comiso.

Il funzionamento – dichiara l'assessore Biagio Vittoria- è semplicissimo, basta inserire la tessera sanitaria collegata all’utenza TARI, nell’apposito ingresso ben segnalato. E’ ovvio che non è fruibile a chi, pur inserendo la tessera, non ha una utenza TARI registrata. Le isole ecologiche sono state pensate per aiutare i cittadini che si trovano in situazioni particolari, quali ad esempio una cena di sabato sera che, in caso contrario, costringerebbe fino al lunedì successivo a tenere nei mastelli sia le frazioni di umido, sia quelle di plastica o di vetro. In questi casi, entrano in gioco le isole ecologiche. Oppure ancora, l’impossibilità per svariati motivi, di usufruire di un turno di raccolta. Anche in questo caso, si può ricorrere alle isole.

Il messaggio importante che deve passare – spiega ancora l’assessore all’ambiente – è che la principale forma di differenziata è il porta a porta. Le isole non sono una sostituzione, ma una semplice agevolazione. Uno strumento in più a servizio dei cittadini. Inoltre, queste isole sono attive h24, hanno un sistema di video sorveglianza con vasta apertura angolare e sono dotate di pannelli fotovoltaici per l’alimentazione. Va da sé – conclude l’assessore – che qualunque trasgressione verrà ripresa dalle video camere e sanzionata. Ma confido nel senso civico della stragrande maggioranza dei cittadini che, fino a oggi, continua a rispondere bene alla differenziata”.  

 
Commenta la News