Un successo l'iniziativa dell'Avis

Forze dell'Ordine vicine all'Avis di Ragusa

"Giornata della donazione in divisa"

Autorità, civili e militari della provincia, presenti all'Avis di Ragusa per promuovere l’alto valore della solidarietà e della civile convivenza con la comunità iblea. La “Giornata della donazione in divisa”, ha visto la partecipazione del Prefetto Filippina Cocuzza, del Sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì e di tutte le forze dell’ordine che hanno aderito all’iniziativa.

In particolare erano presenti i massimi rappresentanti della Questura di Ragusa, del Comando Provinciale dei Carabinieri, del Comando provinciale della Guardia di Finanza, del Comando della Capitaneria di Porto, della Polizia Stradale, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste, della Polizia Provinciale e del Comando dei Vigili Urbani di Ragusa. “Ho accolto con piacere l’invito ad aderire alla meritoria iniziativa promossa anche quest’anno dall’AVIS iblea -sottolinea S.E. Il Prefetto di Ragusa- appuntamento di grande importanza che gli uomini e le donne appartenenti delle Forze dell’Ordine hanno con generosità e convinzione scelto di sostenere con la donazione di sangue che nel tempo ha contribuito a fare collocare l’operatività dell’Avis ragusana su un piano di eccellenza.

Il dott. Roccuzzo nel ringraziare tutti gli ospiti, il Consiglio Direttivo Avis, e tutti quelli che hanno collaborato per il successo della giornata della donazione in divisa, ha commentato infine- “ L’evento di oggi ha una grande importanza, per l’alto esempio di solidarietà e generosità che le Istituzioni coinvolte manifestano sia verso le donazioni di sangue che per l’affermazione di stili di vita sani, rappresenta pertanto un forte incoraggiamento all’Avis a proseguire nelle attività che porta avanti, in particolare verso i giovani per i quali le Forze dell’Ordine devono rappresentare un sicuro punto di riferimento, dimostrando, sia nelle emergenze che nella vita di tutti i giorni, una sensibilità ed un senso di responsabilità cui ogni cittadino deve essere riconoscente. 

 
Commenta la News