Serve dare sicurezza ai turisti e ai cittadini

Confcommercio Pozzallo chiede maggiori controlli della Polizia locale

Dopo episodi di furti e scorribande

Confcommercio Pozzallo chiede all’amministrazione comunale d intensificare i controlli nelle zone sensibili in vista dell'aumento degli afflussi turistici, anche in relazione agli episodi di furti, scorribande notturne e vandalismi che destano preoccupazione tra gli operatori commerciali.

La Confcommercio di Pozzallo sensibilizza il sindaco Roberto Ammatuna affinché, attraverso appositi provvedimenti, siano presidiate tutte le zone vulnerabili della città in cui si registra una maggiore presenza di attività commerciali, aperte anche nelle ore notturne, di attrazioni turistiche e più in generale di tutte quelle occasioni di svago che comportano una forte concentrazione di persone. “Chiediamo un più largo impiego di unità della polizia locale – sottolinea il presidente comunale di Confcommercio, Giuseppe Cassisi – per i servizi di controllo oltre alla collaborazione delle forze dell’ordine la cui presenza purtroppo risulta essere esigua sul territorio.

Ecco perché avanziamo una specifica richiesta: ottenere un incremento del personale di polizia locale al fine di assicurare, attraverso servizi dinamici, il rafforzamento dei presidi di controllo nella zona marittima. Si dovrà assicurare ai turisti, alle attività commerciali e in genere ai frequentatori dei lidi pozzallesi migliori condizioni di sicurezza e vivibilità. Chiediamo, quindi, che il sindaco si adoperi per aumentare il numero dei vigili urbani”. Particolarmente incisivi devono essere, questa la richiesta dell’associazione di categoria, i controlli contro abusivismo commerciale e vendita di merce contraffatta lungo il litorale pozzallese”.

Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti aggiunge: “Bisogna mettere in atto programmazioni sinergiche di varie attività per ampliare al massimo il raggio operativo di azione”.