Economia

Strisce blu a Vittoria e Scoglitti: confronto a Vittoria

Confcommercio ha incontrato la commissione straordinaria

Una delegazione della sezione cittadina di Confcommercio Vittoria guidata dal presidente Gregorio Lenzo ha incontrato il commissario straordinario Gaetano D’Erba per un confronto sulle strisce blu.

La mancanza di regolamentazione sta determinando il triste fenomeno del posteggio selvaggio che danneggia non poco gli operatori commerciali. Peraltro, questa situazione determina non poche polemiche fra esercenti e cittadini, fra chi rispettivamente non può contare su flussi di consumatori nel proprio punto vendita e chi, invece, parcheggiando, in mancanza di posto, in divieto si trova costretto a fare i conti con una multa esosa per un acquisto dell’ultimo minuto. “Nei mesi scorsi – spiega il presidente Lenzo – avevamo ricevuto dai commissari precise rassicurazioni circa una prossima attivazione della zona blu entro giugno.

Il nostro intento è quello di ascoltare le istanze che provengono dai cittadini nonché dagli operatori commerciali per cercare di fare riferimento a quanto promesso dai commissari nei mesi precedenti. Ciò al fine di garantire dei servizi necessari per una città che oggi riceve attenzioni e flussi di visitatori sempre più interessanti anche dai territori limitrofi. Nel corso della riunione, ci è stato comunicato dagli stessi commissari che l’iter è nelle sue fasi conclusive. Dunque, in attesa di ripartire con le zone blu, rivolgiamo un invito alla cittadinanza e agli operatori affinché si possa autoregolamentare la sosta, stando attenti ad esporre e rispettare l'orario del disco per dare modo a tutti di svolgere con serenità e facilità il proprio lavoro, agevolando gli acquisti e l’attività del mondo del commercio.

Auspichiamo peraltro che l’inizio di una tariffazione oraria sia accompagnata da una iniziativa di cortesia per abituare nuovamente il cittadino al rispetto delle regole”. “Contestualmente – continua Lenzo – abbiamo riportato al commissario una serie di considerazioni riguardanti anche la località rivierasca di Scoglitti che con l’arrivo dell’estate si è trovata per certi versi impreparata ad accogliere i flussi turistici provenienti dalle varie parti d’Italia e anche altrove. Scoglitti è un interessante paese marinaro con il suo piccolo porto pieno di barche di pescatori e le sue enormi spiagge dorate che va continuamente rilanciato.

Riteniamo che tutti i soggetti interessati debbano lavorare in rete per offrire al turista un’esperienza coinvolgente. Ed ecco perché riteniamo che per far ciò si debba cambiare mentalità, superare i campanilismi, fare sinergia e portare avanti una continua politica di promozione del territorio a vantaggio del paese e degli operatori economici che rappresentano il cuore pulsante ed economico del territorio. Abbiamo dunque rinnovato l’invito ai commissari straordinari per un confronto sulle priorità di cui necessita la comunità di Scoglitti: da un piano urbano del traffico che permetta alle strutture ricettive di accogliere agevolmente gli ospiti, alla individuazione di nuove aree di parcheggio per evitare estenuanti imbottigliamenti.

Che poi le spiagge debbano essere già fruibili, in questo periodo dell’anno, ci pare cosa scontata quanto ovvia per la frazione rivierasca. Dal confronto con gli operatori nascono nuove idee e suggerimenti che possono arricchire lo sviluppo armonico della stessa frazione e della città”. 

 
Commenta la News