Benessere

Dieta per dimagrire la pancia: estiva e ricca di frutta

Ecco cosa mangiare per perdere peso

La dieta per dimagrire la pancia è una dieta estiva molto semplice da seguire. E’ una dieta ipocalorica che consente di non ingrassare e di perdere peso mangiando grandi quantitativi di frutta. Ma vediamo come funziona e cosa si mangia in un esempio di menù giornaliero della dieta per dimagrire la pancia.

Colazione con un cappuccino o un tè, un cucchiaino di zucchero, tre fette biscottate o 40 g di pane. Spuntino: una mela o un kiwi o una banana piccola o g 200 di ananas o di fragole o di melone o g 400 di cocomero o una pesca o 2-3 albicocche o 2-3 susine o 2-3 nespole o un succo di frutta o un tè freddo alla pesca. Pranzo: una abbondante insalata di mare e 40 grammi di pane integrale o in alternativa una porzione di insalata di riso o di pasta fredda e una fetta di cocomero o un ghiacciolo o un cono piccolo alla frutta. Cena: una porzione a piacere, a base di carne o di pesce, cucinato e condito secondo le abitudini alimentari familiari (non mangiare alimenti fritti e carni insaccate) e contorno di verdure crude in insalata o cotte (spinaci, broccoli) al vapore e una fetta di anguria o una macedonia di ananas e fragole senza zucchero.

Ecco altri menù che possono essere scelti per il pranzo: un pomodoro al riso con una porzione di patate al forno o una porzione di prosciutto e melone con 40 grammi di pane integrale o un pacchetto di grissini da g 25 o un'insalata mista con tonno e uova condita con un cucchiaino di olio senza patate, legumi e mais o ancora una porzione di patate e 40 grammi di pane integrale. Merenda: Un gelato artigianale alle creme o alla frutta con due cialde o una macedonia zenza aggiunta di zucchero. Come facciamo sempre nelle nostre diete raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico soprattutto se si soffre di varie patologie (diabete, malattie renali, ipertensione, ecc…).

Infine evidenziamo che prima di affidarsi a schemi dietetici indicati (come quello sopraindicato) è d'obbligo rivolgersi a un dietologo o nutrizionista di fiducia perché la dieta va elaborata in base alla singola persona considerando , età, sesso, lavoro e tipo di vita che si conduce.